Campania

San Nicola La Strada, consiglio comunale sulle interpellanze dell’opposizio

Lucia EspositoSAN NICOLA LA STRADA (Caserta). I consiglieri comunali del Pd e dell’Udc stanno affilando le armi in previsione dei due prossimi consigli comunale che si terranno il 24 giugno ed il 2 luglio prossimo.

Nel consiglio di martedì prossimo, che avrà inizio alle ore 17.30, all’ordine del giorno sono previsti i seguenti punti: 1) Lettura ed approvazione del verbale della seduta precedente; 2)Risposte interpellanze relative a Via Fermi, Civica Accademia Musicale e Paser; 3) Istituzione AGISAC. Nel consiglio, invece, del 2 luglio, si discuterà del Conto Consuntivo 2007, ma la seduta avrà inizio alle ore 10.40, con grande disappunto delle opposizioni che accusano la maggioranza del sindaco Pascariello di tenere i consigli di mattina per evitare che la cittadinanza possa intervenire al civico consesso. Per quanto riguarda le interpellanze, quella relativa a via Fermi venne presentata dal consigliere Lucia Esposito il 14 maggio scorso e chiedeva: “alla luce delle dichiarazioni programmatiche del Sindaco, si interpellano le SS.LL., al fine di conoscere quali sono gli atti adottati e quali sono gli atti programmati dall’Amministrazione comunale in relazione allo sviluppo dell’area di Via Fermi, con particolare riguardo alla realizzazione della lottizzazione commerciale ed alla costruzione della nuova chiesa”. Quella della Civica Accademia Musicale, sempre di Lucia Esposito, leader dell’opposizione, vuole conoscere i provvedimenti istitutivi dell’Accademia; qual è la natura giuridica della stessa, qual è la disciplina contabile ed amministrativa ad essa applicata; come avviene la selezione dei professionisti che vi operano; quanti sono i contratti stipulati e da sono stati stipulati, quali sono i corrispettivi economici, chi e con quali modalità gestisce gli introiti di frequenza rilasciate dall’Accademia. In tutto questo, da parte dell’amministrazione non sono state fornite per alcune interpellanze precedenti sempre ad opera dell’opposizione, esaustive ed esaurienti motivazioni circa l’isola ecologica. C’è forse qualcosa che non vogliono che si sappia o pensano che la gente non debba sapere? Nel frattempo, la gente continua, con grande senso di responsabilità a differenziare i rifiuti, ma fino a quando se non c’è alcuna premialità. Sembra, ma la notizia deve essere approfondita che la Corte dei Conti abbia chiesto, già da due mesi, spiegazioni in merito ad un’insufficiente raccolta differenziata per quanto attiene il 2004. Il Comune aveva tempo, ma anche qui bisogna approfondire la notizia, che il Comune aveva tempo sino al 17 giugno per una esauriente risposta. Cosa che pare sia avvenuta proprio il 17 giugno scorso, ultimo giorno utile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico