Campania

San Marcellino, abbandona il figlio: condannato

tribunaleSAN MARCELLINO (Caserta). Condannato a sei mesi di reclusione e al pagamento dei danni provocati al figlio per averlo, in sostanza, abbandonato e mai curato.

E’ questo il verdetto espresso dal Tribunale di Aversa a carico di Luigi Tonziello, originario di San Marcellino. Il processo penale si è concluso con una decisione sfavorevole all’imputato, il quale è stato condannato anche a risarcire i danni al figlio, Francesco Tonziello, costituitosi parte civile tramite gli avvocati Enzo Guida e Pasquale Falco. Il verdetto è ancor più pesante se si considera che il giudice ha concesso la sospensione condizionale della pena, solo se provvede al pagamento del risarcimento del danno liquidato, per il momento, a titolo di provvisionale. In sostanza l’uomo dovrà pagare l’importo di 5 mila euro se vorrà evitare il carcere. La vicenda approdata nelle aule di giustizia è per certi versi drammatica. L’imputato, secondo le fonti di accusa, aveva avuto una relazione extraconiugale con un’altra donna, anch’essa costituitasi parte civile, mettendo al mondo un bambino. Inizialmente l’uomo si era interessato al ragazzo fino all’età di dodici anni. Dopo di che aveva, in concreto e di fatto, abbandonato al suo destino il ragazzo. Secondo l’accusa, provata nel corso del dibattimento, l’imputato non aveva più versato soldi al figlio, non gli aveva più fornito alcuna assistenza nemmeno morale. Oltre alle persone offese, nel processo hanno testimoniato altre persone che hanno confermato la tesi della colpevolezza dell’imputato, il quale, per certi versi, ha ammesso di non aver prestato assistenza al figlio, ma solo perché la madre non voleva. Ciò ha consentito agli avvocati delle parti civili, Guida e Falco, di invocare la condanna dell’imputato ed il risarcimento del danno, puntualmente giunta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico