Campania

Mondragone, contibuti economici: mozione del Pdl

Giovanni SchiappaMONDRAGONE (Caserta). Il capogruppo consiliare Giovanni Schiappa, in qualità di primo firmatario, unitamente a Maria Eleonora Conte ed Antonio Pagliaro, consiglieri comunali aderenti al gruppo del Pdl, …

…per la prossima seduta del Consiglio Comunale hanno formulato e presentato una mozione inerente la concessione dei contributi economici per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione – anni 2005 e 2006.

Premettendo che sulla base delle risorse attribuite alla Regione Campania relativamente alla suddetta Legge, per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione relativamente all’anno 2004, era disposta in via provvisoria al Comune di Mondragone l’assegnazione della somma di € 255.074,25, mentre per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione relativamente agli anni 2005 e 2006, era disposta in via provvisoria al Comune di Mondragone l’assegnazione delle somme, rispettivamente, di € 280.580,60 e di € 308.638,66; prendendo atto che con Delibere di Giunta Comunale n. 63 del 13/04/2007 e n. 48 del 26 maggio 2008 si decideva di avvalersi dell’ormai consolidata, nonché dimostrata esperienza della Commissione Tecnica già in passato nominata per le precedenti annualità della stessa legge, così come integrata dai nominativi indicati dai Sindacati di categoria maggiormente rappresentativi a livello locale; considerando che l’aver disposto, anche se in via provvisoria, l’assegnazione di un contributo da parte della Regione Campania a favore del Comune di Mondragone, comporta che tale somma sia indicata tanto in entrata quanto in uscita nel Bilancio di Previsione, avendo il Bilancio Comunale natura “autorizzativa” le spese e dovendosi intendere la natura “provvisoria” solo quale misura della presunta spesa; ritenendo che, nell’ambito della certificazione dell’Amministrazione Comunale, non risulta essere indicato alcun criterio di preferenza fra le categorie rientranti per le ulteriori condizioni di debolezza sociale previste dalla Regione Campania ai fini dell’assegnazione del relativo contributo per gli anni 2005 e 2006;

il gruppo propone che il Consiglio Comunale deliberi di impegnare il Sindaco e la Giunta Comunale, onde salvaguardare la corretta gestione del Bilancio dell’Ente, nonché la preventiva conoscenza circa l’attività dello stesso, prima della scadenza del Bando di Concorso già pubblicato ed affisso per le vie cittadine, a verificare la piena regolarità contabile, ovvero a verificare la necessità di variazione del Bilancio di Previsione 2008 al fine di autorizzare la spesa connessa all’erogazione dei contributi, come da Bando già pubblicato; nonché impegni il Sindaco e la Giunta Comunale a verificare la piena regolarità tecnica, ovvero a verificare la necessità di variazione del P.E.G. 2008 in ordine agli obiettivi assegnati al Servizio Sociale e Culturale ed a procedere alla modifica della Delibera di Giunta Comunale n. 48 del 26 maggio 2008, in quanto la stessa presenta un elemento di illogicità tra la narrativa del deliberato e il deliberato stesso in merito alla composizione della Commissione Tecnica di valutazione che, pur in presenza di una mole doppia di lavoro viene ridimensionata a n. 5 unità, anche se nella narrativa della delibera si conferma una composizione a n. 6 unità; impegni, infine, ad indicare tassativamente, con le medesime modalità di pubblicità del Bando già pubblicato, i criteri volti ad ottenere la certificazione della debolezza sociale da parte dell’Amministrazione Comunale, avvalendosi del Regolamento Comunale sulle Emergenze Sociali o, in alternativa, del Regolamento approvato dall’Ambito C9 ai sensi della Legge n. 328/2000 circa i criteri adottati per l’erogazione dei contributi economici.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico