Campania

L’onorevole Paglia visita in carcere Bruno Contrada

Bruno ContradaSANTA MARIA CAPUA VETERE (Caserta). L’onorevole Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valor Militare per i fatti accaduti al Check Point “Pasta”, a Mogadiscio il 2 luglio 1992, si è recato sabato scorso nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere dove ha incontrato alcuni detenuti, tra cui l’ex funzionario del Sisde, Bruno Contrada.

L’allora sottotenente paracadutista della Folgore, che fu gravemente ferito in Somalia nel corso di una missione umanitaria mentre salvava la vita di alcuni suoi commilitoni, era in compagnia dell’onorevole Amedeo Laboccetta (Pdl). Quest’ultimo, dal 2 giugno scorso, ogni sabato si reca in visita al carcere militare per denunziare “la gravissima condizione umana in cui si trova l’ottantenne Contrada”.

Gianfranco PagliaAl loro arrivo presso il penitenziario sono stati accolti dal colonnello Raffaele D’Ambrosio, comandante dell’organizzazione carceraria militare, e dal colonnello Mariano Turco, comandante del carcere militare. Nel corso della visita, Paglia e Laboccetta hanno incontrato Contrada, già direttore generale della Polizia di Stato, e Ignazio D’Antone, già questore di Palermo. L’onorevole Paglia ha voluto così manifestare tutta la sua solidarietà umana a Contrada, al quale ha assicurato il suo interessamento, nel rispetto, ovviamente, della normativa vigente, per una soluzione alternativa all’attuale stato di detenzione che “vede Contrada gravemente malato e profondamente depresso per quello che lui giudica un accanimento nei suoi confronti”. Laboccetta si è detto “felice che un eroe delle Forze Armate abbia voluto constatare ‘de visu’ la gravissima condizione umana in cui si trova Contrada”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico