Campania

Castelvolturno, nuova lettera dei residenti di Viale Granacci

Viale GranacciCASTELVOLTURNO (Caserta). I residenti di viale Granacci hanno più volte segnalato al sindaco Nuzzo ed all’amministrazione comunale la presenza di un terreno in stato di abbandono e in preda alle erbacce, di proprietà privata, che confina con la consortile di Baia Verde e viale Lenin.

Gli stessi, inoltre, hanno segnalato che il proprietario del terreno viola l’ordinanza sindacale 669 del 12 novembre 2007 che impone la cura delle aree private, nel rispetto dei principi di valorizzazione ambientale e turistica. Di recente la zona antistante il terreno è stata anche oggetto di incendio da parte di ignoti. A bruciare i rifiuti prodotti dalle abitazioni circostanti. “Ad oggi – spiega Rosaria Barrella, amministratore pro-tempore dei condomini di viale Granacci – la zona non appare ancora bonificata e rappresenta un serio rischio per la sicurezza dei cittadini che attraversano Baia Verde e viale Lenin, dove i rifiuti vengono abbandonati, a qualsiasi ora del giorno, a terra, in quanto non esiste alcun contenitore lungo il marciapiedi”. In realtà, alle ore 16 di mercoledì 18 giugno un contenitore è apparso, ma era completamente distrutto e abbandonato, che va ad aggiungersi con quello accantonato in precedenza. Le foto testimoniano lo stato dei luoghi.

Viale Granacci

Viale Granacci

Viale Granacci

Articoli correlati

Castelvolturno, Viale Granacci: il degrado continua di Redazione del 30/05/2008

Castelvolturno, Viale Granacci nel degrado: residenti scrivono a Nuzzo di Antonio Taglialatela del 26/04/2008

Castelvolturno, rifiuti bruciano a Baia Verde di Redazione del 3/03/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico