Campania

Castelvolturno, “Cartelle pazze”: DcA attacca l’amministrazione

 CASTELVOLTURNO (Caserta). “Meglio tardi che mai. Dopo tre anni di assenza sulla questione ‘Cartelle Pazze’ emesse dal Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno, apprendiamo dalla stampa di un’incontro promosso dall’Amministrazione Comunale con il Codacons”.

Lo afferma, in una nota, la Democrazia Cristiana per le Autonomie di Castelvolturno. “Oltre a non aver fatto niente per difendere i cittadini da questa ingiusta ed illegittima pretesa del Consorzio di Bonifica si mette in scena un’iniziativa solo per fini propagandistici. Il problema è politico come ampiamente e continuamente è stato rappresentato da noi della DcA fuori e dentro le sedi istituzionali. Ci liberemo di questa ingiusta richiesta solo quando saranno tolte al Consorzio di Bonifica tutte le coperture politiche-istituzionali di cui gode, a partire dal governatore della Regione Campania Bassolino. Tale annosa vicenda si concluderà solo se l’Amministrazione Comunale, di concerto con il Consorzio di Bonifica, procederà a modificare l’attuale Piano di Classifica escludendo i proprietari degli immobili esentati già per legge regionale dal pagamento di detto tributo. Il tutto dovrà essere ratificato da una delibera di Giunta Regionale che porrà fine a tutta la vicenda”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico