Napoli Prov.

Castellammare, venerdì il convegno “Campania: quale futuro?”

Antonio SicignanoCASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli). Stagione di congressi politici nella città delle acque.

Dopo l’Italia dei Valori, che ha organizzato, proprio in città, una convention in cui è intervenuto l’ex ministro Antonio Di Pietro, stavolta tocca al centrodestra, che venerdì prossimo, alle ore 19,30, si riunirà presso L’Hotel dei Congressi di Castellammare di Stabia. Interverranno al dibattito Antonio Sicignano, vicepresidente regionale dei Circoli della Libertà della Campania, Crescenzo Rivellini, consigliere regionale della Campania per il Pdl e capogruppo di An, Pietro Diodato, consigliere regionale della Campania per il Pdl, Sergio Cola, più volte deputato An e noto penalista napoletano e Carmine D’Antuono, assessore del comune di Gragnano con delega all’Edilizia. Tema dell’incontro dal titolo “Campania: quale futuro” e l’emergenza rifiuti, la questione spiagge e, più in generale, tutte le cause che, da decenni, frenano lo sviluppo economico e turistico della Campania. “Sarà una grande occasione – spiega Sicignano, tra gli organizzatori del convegno – per analizzare in chiave costruttiva i tanti problemi che affliggono la nostra Regione. Tutti i relatori – continua – pur non omettendo di palesare le tante responsabilità degli attuali amministratori, cercheranno di offrire soluzioni concrete alle tante emergenze che affliggono la nostra Regione. Il dibattito è aperto a chiunque avesse intenzione di partecipare e contiamo di raggiungere una partecipazione importante, considerato che sono sempre più i cittadini ormai stanchi di assistere ad un governo regionale, provinciale ed, in alcuni casi, anche comunale caratterizzato da lassismo e cattiva amministrazione. Castellammare – conclude Sicignano – rappresenta il luogo ideale da cui far partire un vento di cambiamento che possa smuovere le coscienze dei governanti, in quanto rappresenta una delle città della provincia di Napoli dove, da tempo, è in atto una vera e propria ribellione sociale allo strapotere governativo della sinistra comunista”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico