Aversa

Truffe on line: attenti alle false mail delle Poste

 AVERSA. Occhio alla truffa on line. L’avvertimento arriva da Stefano Marotta di Federconsumatori2006. A tentare la truffa sarebbe un sito anonimo, già portato all’attenzione della polizia postale, che invia mail usando il logo di Poste Italiane spa per annunciare ai clienti nuove misure di sicurezza.

“Il reparto sicurezza della nostra banca le notifica – si legge nella mail – che sono state prese misure per accrescere il livello di sicurezza dell’online banking in relazione ai frequenti tentativi di accedere illegalmente ai conti bancari”. “Per ottenere l’accesso alla versione più sicura dell’area clienti preghiamo di dare la sua autorizzazione” continua il messaggio, invitando ad effettuare l’accesso ai servizi online. Poi, per convincere i più diffidenti, la mail conclude: “Se sceglierete di ignorare la nostra richiesta purtroppo non avremo altra scelta che bloccare temporaneamente il suo account”. E questo per gli utenti del sevizio bancario postale online sarebbe un problema data la scadenza dei pagamenti Irpef e Ici, da qui la necessità di lanciare l’allarme dai media affinché chi riceve il messaggio non cada nella trappola. “Considerando che il logo è molto, molto simile a quello di Posteitaliane si può – dice Marotta – avere il dubbio che la mail sia vera”. “Per chi lo avesse – continua – basta una telefonata al numero verde 803.160 del servizio clienti di Poste Italiane per avere conferma che l’azienda non ha inviato, né sta inviando alcuna mail ai titolari di banco posta”. “Di conseguenza – ripete l’esponente di Federconsumatori2006 – la comunicazione è un tentativo di ottenere fraudolentemente i codici operativi che i clienti dovrebbero trasmettere effettuando l’accesso ai sevizi online. Richiesto in un momento particolare qual è quello della scadenza del pagamento delle imposte, in realtà, la mail mette un po’ in crisi chi legge per il timore di non poter effettuare i versamenti nei termini fissati. Comunque – conclude Marotta – si tratta di un falso e non bisogna rispondere”. Un falso di cui sarebbe possibile rendersi conto ponendo un minimo di attenzione alle caratteristiche della mail che è scritta in un italiano sgrammaticato, che inizia con un “Egregio Cliente” anche se indirizzata a chi non ha alcuna conoscenza dell’esistenza del banco posta online e che ha per mittente un poste et posste.it. Da segnalare, infine, che lasciando la mail nella casella della posta arrivata dopo qualche giorno logo e contenuto spariscono. Più truffa di così…

la falsa mail delle Poste

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico