Aversa

Tempi lunghi per il ritorno alla Giunta politica

Domenico CiaramellaAVERSA. La ritrovata pace in Forza Italia allunga i tempi per ritornare alla giunta politica, ma fa aumentare i malumori tra gli alleati che minacciano, sebbene solo attraverso mugugni, di abbandonare il primo cittadino.

A chi gli chiede se è vero che ha stretto un alleanza con il consigliere regionale Giuseppe Sagliocco a scapito del duo Nicola GoliaPasquale Giuliano, rispettivamente segretario cittadino e senatore azzurri, il sindaco forzista Mimmo Ciaramella risponde: “Siamo di fronte a fantasticherie messe in giro da chi ha interesse a rompere la rinnovata unità di Forza Italia. Io, Sagliocco e Giuliano siamo tutti insieme nell’interesse della città e del partito. Forse, poiché precedentemente tra me e Peppe c’era stata una maggiore distonia, ora si nota maggiormente l’accordo, il clima nuovo. Per il resto, voglio sottolineare come il periodo nero stia passando. Nella giunta di venerdì abbiamo sbloccato i cantieri del Parco Pozzi e di piazza Giovanni XXIII, a breve riprenderanno anche i lavori in piazza Mazzini e presso gli altri cantieri. Dopo l’approvazione del bilancio non ci sono altri ostacoli”.

E, ai partner di maggioranza che reclamano il ritorno alla giunta politica, il primo cittadino ricorda: “Io lavoro con gli amministratori che i partiti mi indicano. Mi pare ovvio, e l’ho sempre detto, che siamo tutti per la giunta politica. Siamo giunti al momento di metterci intorno ad un tavolo, anche con il mio contributo, e tentare di restituire la parola alla politica, perché reputo superati i momenti conflittuali tra me e Fi, all’interno di Fi, di An e di altre forze della coalizione. Se tutti fanno il passo indietro che io ho già fatto, credo ci siano tutte le premesse per dare finalmente il via al secondo quinquennio, quello delle realizzazioni”.

Parole che non sconvolgono più di tanto il segretario azzurro Golia che, da parte sua, sembra non essere in apprensione per la lentezza con la quale si va verso la giunta politica e afferma: “Tutti abbiamo questa esigenza, ma non c’è fretta, anche perché il sindaco ha liberamente scelto una giunta di spessore che sta amministrando. Alcune cose potrebbero andare meglio, ma non è certamente colpa degli assessori. Per quanto riguarda l’apporto dei partiti, stiamo creando tutti insieme una struttura tecnica per i Por coinvolgendo non solo le facoltà di ingegneria ed architettura, ma anche economia. Stiamo, inoltre, studiando il nuovo contratto con il GeoEco”.

Un “tutto va bene” che, però, non trova riscontro negli alleati, da An all’Udc, dai seguaci di Frunzio a quelli di De Chiara in seno al Gruppo della Libertà. In particolare l’ex assessore alla cultura ha dichiarato: “Lealtà verso il sindaco, ma fino a quando?”.

Per Cesario Liguori dell’Udc, invece: “Ci tocca aspettare. Non possiamo fare altro che aspettare, ma non all’infinito”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico