Aversa

Richiamato per schiamazzi notturni, aggredisce la vicina

carabinieriAVERSA. Il caldo di questi giorni e la necessità di tenere porte e finestre aperte non facilita i rapporti di buon vicinato.

E’ il caso accaduto ad Aversa, in vico Filatoio, nei pressi di piazza Vittorio Emanuele, dove una donna di venticinque anni, esasperata dagli volume del televisore tenuto troppo alto da un suo vicino, alle due di notte chiama la locale stazione dei Carabinieri. Intervenuti prontamente, i militari del nucleo Radio mobile, coordinati dal Tenente Domenico Forte, intimano al signor Vincenzo Pizzo, di 58 anni, a moderare il volume dell’apparecchio. L’uomo però non ci sta, e all’allontanarsi dei carabinieri riproduce il comportamento disturbatore. E non si limita a questo: aggredisce la giovane donna con un coltello ed una chiave inglese, richiamandola attraverso le grate della porta di ferro dell’abitazione, provocandole lesioni al viso. La vittima allerta nuovamente i carabinieri che alle tre e quarantacinque prelevano il Pizzo e lo trasportano in caserma in attesa, questa mattina, del processo per direttissima. La donna, invece, è stata prontamente trasportata al presidio medico ospedaliero “Moscati” dove i medici l’hanno giudicata guaribile in sette giorni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico