Aversa

Il barbone del ‘Moscati’ chiede aiuto

AVERSA. Ricordate il barbone “scovato” da Jimmy Ghione durante il blitz messo a segno dall’inviato di Striscia la Notizia all’ospedale San Giuseppe Moscati?

Obiettivo dell’intervento del Tg satirico di Antonio Ricci era segnalare l’anomalia tutta aversana di neonati costretti a prendere l’ascensore per raggiungere le mamme per la poppata. Però durante il giro di verifica Ghione scoprì una “anomalia” – se possibile – ancora più singolare. Nel piano interrato, nello spazio antistante il locale caldaie “alloggiava”, da mesi, un barbone con tanto di cane. Una presenza ben nota alla direzione sanitaria e al personale del nosocomio che al “barbone” forniva anche il vitto oltre l’alloggio. In molti si sono chiesti chi fosse quell’uomo e perché vivesse lì. Ecco le risposte forniteci direttamente dall’interessato che oggi non vive più nei locali in cui fui “scovato” da Striscia ma “abita” comunque nei sotterranei dell’ospedale aversano, ignorato dalle Istituzioni, mentre stando al racconto avrebbe, eccome, necessità di assistenza.

Il barbone che vive al ‘Moscati’ – video

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico