Aversa

Cannavale: “Ad Aversa niente parcheggi gratuiti”

Pino Cannavale AVERSA. “Dopo la sentenza del Tar Lazio che ha ‘cancellato’ le strisce blu dei parcheggi a pagamento a Roma, credo che anche ad Aversa l’amministrazione debba correre ai ripari, soprattutto in vista della gara già in atto per la gestione futura della sosta in città”.

A parlare il portavoce cittadino de “La Destra” Pino Cannavale che ritorna su un tema da sempre oggetto di disputa in città. “Ad Aversa – continua l’esponente del partito di Storace – l’amministrazione vorrebbe tracciare strisce blu anche nei cortili privati. Non ha previsto parcheggi liberi, così come contemplato dal codice della strada. E’ un problema in città molto sentito e l’amministrazione lo liquida prevedendo l’aumento, nell’immediato futuro, da 1 euro a 1,50 per ogni ora di sosta. Ogni altro commento è superfluo”. Cannavale ricorda, poi, che le scelte dell’amministrazione sono alquanto strane, perché si accanisce su certe zone dove, tra l’altro, il commercio avrebbe bisogno di qualche aiuto maggiore e tiene sguarnite altre zone e si chiede se le scelte non siano dovute a motivi di opportunismo personale di qualcuno a criteri oggettivi, comunque non noti. Un discorso a parte, infine, l’esponente de “La Destra” lo ha relativamente al parcheggio, affidato ad un privato, al rione Annunziata. “In questo caso – conclude Cannavale – ricordo che si parlava di abbattere la stazione dell’Alifana e di far ruotare indietro le abitazioni per creare una grande piazza davanti a Porta Napoli. Era già pronto anche un progetto. Fu indetta addirittura un conferenza stampa di presentazione. Vennero ad Aversa i tecnici dell’Alifana per verificare la fattibilità ed è stato partorito il parcheggio privato. Misteri della politica aversana”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico