Aversa

Atletica, super Laudante a Narni

Antonio LaudanteAVERSA. Antonio Laudante, quindicenne, che arriva da San Marcellino, portacolori dell’Arca Atletica Aversa Agro Aversano, ha lasciato il segno a Narni in Umbria dove era stato convocato con la rappresentativa campana cadetti nell’esagonale tra le regioni del centro-sud Italia.

Il “gigante” aversano allenato da una “cooperativa” di tecnici, lo seguono infatti nella sua crescita Bruno Fabozzi, Carmine Gambino e Vittorio Savino, che già aveva all’attivo un 16,36 ottenuto proprio a San Marcellino durante una gara provinciale, si è confermato sulle sue grandi misure e scagliando l’attrezzo da 4 chilogrammi a 16,33 battendo così la lista di ottimi avversari, ma soprattutto siglando la migliore prestazione tecnica maschile della manifestazione. Quella di questa gara, dopo il suo primato, è la seconda migliore prestazione stagionale dell’anno a circa due metri di distanza dai principali avversari. Brava anche l’altra campana Daria Derkac che nel salto in lungo ha conquistato la vittoria ed anche in questo caso la migliore prestazione al femminile della rappresentativa. In rappresentativa per la provincia di Caserta c’erano anche Emanuele Arbore (Arca Atletica Aversa Agro Aversano), che ha trovato una giornata totalmente negativa, visto che nella sua gara i 1000 metri ha dovuto soffrire e non poco per un risentimento improvviso al femorale, stando molto lontano dai suoi tempi soliti e Ciro Morra (Atletica Villa Literno) che è stato secondo nel lungo. Per Laudante ed Arbore si replica sabato con una nuova convocazione in rappresentativa regionale per il Meeting del Sud in programma a Scafati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico