Aversa

Accusato di aver violato obbligo Questura: assolto

Tribunale monocratico di AversaAVERSA. Accusato di aver violato l’obbligo del questore di non fare ritorno, senza la prescritta autorizzazione, nel comune di Villa Literno era stato bloccato dalle forze dell’ordine lungo la strada provinciale Trentola – Ischitella.

Per tale ragione Enrico Stasi, pregiudicato e sottoposto a misura di prevenzione, 42 anni originario di Napoli ma da tempo residente a Castel Volturno, era stato deferito alla Procura della Repubblica. Nel maggio del 2007, infatti, Stasi venne fermato a bordo di un’auto mentre transitava nel comune di Villa Literno. A seguito dei controlli eseguiti dalle forze dell’ordine emerse immediatamente che a suo carico era operante l’ordine del questore di Caserta che gli impediva di ritornare a Villa Literno per 3 anni. Ieri mattina, Stasi, difeso dall’avvocato Enzo Guida, è comparso dinanzi al Giudice Monocratico di Aversa Picardi per spiegare le sue ragioni. Infatti, l’imputato ha precisato che dove abita, a Castel Volturno, il confine con Villa Literno è molto ridotto. Ma in ogni caso, a seguito pure delle domande della difesa, l’agente della Polizia che effettuò il controllo ha spiegato che lungo la strada provinciale Trentola Ischitella non vi sono indicazioni che consentono di apprendere in quale comune ci si trova. Dunque l’imputato, secondo l’assunto difensivo, non si era reso conto del fatto che si trovava nel comune di Villa Literno. La difesa ha fatto leva su questo aspetto ma anche sulla circostanza che non l’imputato non ha violato il provvedimento in quanto non era fermo nel comune di Villa Literno ma si trovava semplicemente a transitare. Alla fine il giudice ha accolto la tesi difensiva, assolvendo l’imputato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico