Trentola Ducenta

Lotta al “sacchetto selvaggio”

...a Trentola Ducenta...TRENTOLA DUCENTA. La lotta al “sacchetto selvaggio”, molto più antica dell’attuale e lunga emergenza rifiuti, è quella lotta, spesso impari e perdente, contro chi con perseveranza e nessun senso civico continua a sversare i propri rifiuti dove più gli fa comodo.

Usanza tutta campana in modo particolare, e con picchi altissimi nelle nostre zone. La giusta lotta sarebbe quella della denuncia e penalizzazione economica, ma anche giudiziaria vera e propria contro questi delinquenti dell’immondizia, ma sappiamo tutti che dalle nostre parti ciò è praticamente impossibile, vuoi per la cronica carenza di personale che dovrebbe essere addetto alle funzioni di controllo, vuoi per un modo alla fin dei conti imperante di pensare a 360° gradi. Comunque buona ci sembra l’iniziativa che a Trentola Ducenta è stata intrapresa in quelle zone “a rischio” dove più facile era lo sversamento selvaggio, anche se in ...mentre ad Aversaquesta città da anni si effettua la raccolta porta a porta e fino a quando è stato possibile la differenziata. In pratica qui potresti trovare, in momenti di estrema difficoltà, piccole discariche davanti alle singole case, non su marciapiedi o ad angoli qualsiasi del paese, ma così non è. Ecco che quindi il marciapiedi antistante la sezione staccata del Liceo Scientifico, lungo la centralissima via Roma, è diventato uno sversatoio rifiuti ad alto piacimento. Stavolta però l’Amministrazione Comunale di Trentola Ducenta, non prendendo minimamente ad esempio quanto aveva già fatto l’Amministrazione di Aversa, al posto delle solite reti, ha inondato il marciapiedi di vasi e piante, veri e propri “dissuasori di sverso”. Lo ha fatto lungo via Roma, lo aveva già fatto, ore prima lungo via IV Novembre, sempre in un luogo meta dei soliti ignoti portatori di immondizia. Stavolta i metodi “contro” ci piacciono, hanno un senso, abbelliscono, piuttosto che deturpare ulteriormente un luogo, cercando di arrivare al risultato, quello di una città pulita, nonostante tutto. Nel proporvi le foto di via Roma a Trentola Ducenta e quello che ancora oggi è lo scempio di pochi metri più in là, in quella via S.Lucia che si trova nel Comune di Aversa, non ci resta che dire che stavolta Nicola Pagano batte Domenico Ciaramella di parecchi punti a zero, anche se poi c’è da segnalare come nella zona di “nessuno”, cioè al confine tra Trentola Ducenta ed Aversa, proprio dove finisce via Roma ed inizia via S.Lucia, dove si trova una delle porte della città di Trentola Ducenta, i sempre soliti ignoti, hanno avviato la costruzione di una montagnola di sacchetti di immondizia che attualmente ha superato il metro e mezzo di altezza e si avvia a coprire per intero la porta, qui il problema è di confine, con leggi e regolamenti propri, bisognerà attendere per una decisione che speriamo sia una e veloce.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico