Sant’Arpino

Domani l’assemblea del Co.Di. eleggerà il nuovo direttivo

Giuseppe LetteraSANT’ARPINO. Si svolgerà nella serata di mercoledì 28 l’assemblea generale del Comitato per i Diritti dell’Infanzia che provvederà all’elezione dei nuovi organismi direttivi, a cominciare dal presidente e dal suo vice.

Unappuntamento resosi necessario dopo che tutti i rappresentanti del Co.Di., recependo un’apposita richiesta da parte dell’amministrazione comunale guidata da Eugenio Di Santo, avevano rassegnato le proprie dimissioni nella prima riunione dopo il cambio dell’esecutivo all’indomani della tornata elettorale. “Con l’elezione dei nuovi rappresentanti – dichiara l’assessore alla pubblica istruzione e alla cultura, Giuseppe Lettera il Comitato per i Diritti dell’Infanzia sarà di nuovo nel pieno delle sue funzioni. A tal proposito è mia intenzione rassicurare tutti che le attività che tradizionalmente svolge questa istituzione, a cominciare da quelle del periodo estivo, anche quest’anno si terranno regolarmente, in quanto anche in questa fase, che potremmo definire di transizione, l’attività di programmazione è andata regolarmente avanti, proprio per garantire lo svolgimento di iniziative che vedranno impegnate centinaia di ragazzi. Tornando all’appuntamento di mercoledì sera, va detto, che esso arriva dopo che nella riunione dello scorso 13 maggio, la prima dopo le elezioni, tutti quanti rivestivano cariche sociali, accogliendo la richiesta fatta dall’amministrazione comunale, hanno rimesso il proprio mandato. Un’esigenza basata su un’opportunità di correttezza istituzionale, di cui i rappresentanti del Co.DI. hanno colto il senso. In realtà l’unica a non dimettersi nella succitata riunione è stata la segretaria del Comitato Luisa D’Elia, che tuttavia nei giorni seguenti si è anch’essa accodata alla decisione generale facendo pervenire le proprie dimissioni. Come scritto a chiare lettere nel nostro programma elettorale non è intenzione della nuova amministrazione comunale smantellare il Comitato per i Diritti dell’Infanzia, istituzione di cui riconosciamo e condividiamo i nobili fini e obiettivi che si prefigge di raggiungere. Intendiamo, tuttavia, rivederne il funzionamento e i meccanismi per dare maggiore trasparenza ed efficienza ad un organismo che troppo spesso nel passato, dal punto di vista economico gestionale, è stato avvolto da un alone di indeterminatezza. Il tutto, ovviamente, – conclude l’assessore Lettera – nella massima collaborazione con gli altri partner quali le scuole, le parrocchie, l’Asl Ce2 e così via”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico