Italia

29 maggio 1176. La Lega Lombarda mette in fuga Federico il Barbarossa

La Lega Lombarda mette in fuga Federico il BarbarossaAccadde Oggi. Il 29 maggio del 1176 la prima aggregazione tra Lega Lombarda, che nasce con il famoso giuramento presso l’abbazia di Pontida, successivamente fusasi con la Lega della Concordia o Lega Veronese, mette alle strette l’esercito di Federico I di Hohestaufen, noto ai più come Federico Barbarossa.

Siamo di fronte alla prima vera aggregazione dei comuni della Padania, contro un nemico forte che cerca di aggregare quanta più terra sotto il suo impero. Naturalmente e non poteva essere altrimenti c’è l’aiuto di un papa, stavolta si tratta di Papa Alessandro III, a cui verrà intitolata la città di Alessandria a cose fatte. Alla prima aggregazione “eroica” di Milano, Lodi, Ferrara, Piacenza e Parma, avutasi il 17 aprile del 1167, segue l’unione della Concordia cui partecipano una trentina dei città della Lega Veronese, vediamo quindi insieme il 1° dicembre del 1167, Crema, Cremona, Mantova, Piacenza, Bergamo, Brescia, Milano, Bologna, Padova, Reggio nell’Emilia, Treviso, Venezia, Vicenza, Verona, Lodi e Parma. La coalizione guidata da Alberto da Giussano suderà le fatidiche sette camicie, ma alla fine costringe il Barbarossa nella battaglia di Legnano all’obbligo di un trattato di non belligeranza che dovrà durare dal 1177 al 1183, quindi tutte queste città si impegnano a non entrare nell’impero geografico del Barbarossa, il famigerato Sacro Romano Impero, anche se dovranno negli anni successivi e ed anche nei secoli che verranno, difendere questa loro libertà dagli stranieri, praticamente fino all’unificazione dell’Italia. Tutto il “resto” è storia, un pochetto, diversa e recente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico