Caserta

Rifiuti, Petteruti incontra Berlusconi: “Governo rispetti accordi”

Nicodemo Petteruti CASERTA. “E’ stata una riunione positiva e partecipata, nel corso della quale ho avuto la possibilità di ribadire al Presidente del Consiglio dei Ministri Berlusconi, al Sottosegretario Bertolaso e al commissario De Gennaro, la richiesta che siano rispettati gli impegni sottoscritti nel protocollo d’intesa dell’11 Novembre 2006, …

…che escludevano categoricamente ipotesi di realizzazione di nuove discariche nel comune di Caserta e nei comuni limitrofi”.

Lo ha dichiarato il sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti al termine della riunione, svoltasi a Napoli con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, i ministri Maroni e Prestigiacomo, il sottosegretario Bonaiuti e il capo della Polizia Manganelli, alla quale hanno partecipato i prefetti, i presidenti di Provincia ed i sindaci dei comuni capoluogo della Campania. Nel corso dell’incontro sono state illustrate informazioni di carattere generale sul “Decreto Rifiuti” ed è stata analizzata la situazione attuale dell’intera regione.

“Pur riferendo pubblicamente che la situazione delle province di Napoli e Caserta è particolarmente grave, – ha aggiunto Petteruti – il commissario De Gennaro ha evidenziato che la città di Caserta è riuscita a contenere la crisi grazie a proprie soluzioni. Ho chiesto che le istituzioni governative mostrino massima affidabilità e puntuale rispetto degli impegni presi con le popolazioni, per ristabilire il clima di fiducia e credibilità che è stato messo a dura prova. Rispettare integralmente le clausole del protocollo d’intesa firmato dall’allora commissario Bertolaso, sia riguardo alla localizzazione di nuove discariche che alla bonifica di quelle preesistenti, aiuterebbe non poco a rinsaldare quel rapporto di fiducia”.

Il sindaco Petteruti ha poi proposto, ottenendo l’assenso del Primo Ministro, che sia modificato il sistema sanzionatorio previsto dall’articolo 11 del nuovo decreto per i comuni che non raggiungono la quota prevista di raccolta differenziata, che nell’attuale formulazione non rispetta il principio di proporzionalità tra infrazione e sanzione; che ci sia un maggior coordinamento tra le disposizioni legislative nazionali, regionali e commissariali in materia di rifiuti; che sia istituito presso il Commissariato di Governo uno sportello unico in grado di uniformare per l’intero territorio regionale indicazioni e orientamenti utili a fronteggiare i complessi adempimenti che la soluzione della crisi impone alle istituzioni locali.

“In particolare – ha concluso il sindaco – il commissario De Gennaro mi ha assicurato che è già stato predisposto un piano per affrontare con efficacia le crisi legate all’approssimarsi della stagione estiva”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico