Caserta

Calzaturiero, dal 3 al 6 giugno i buyers russi a Caserta

la conferenza stampa di presentazioneCASERTA. Accrescere l’attrattività del territorio e la competitività del sistema economico campano e casertano in particolare.

È il duplice obiettivo della Provincia di Caserta, dello sportello Sprint Campania e di Eurosportello (l’azienda speciale della Camera di Commercio di Napoli per le attività internazionali), che hanno presentato stamane il progetto di incoming degli operatori russi nel settore calzaturiero.

Dal 3 al 6 giugno prossimi dalla Federazione Russa arriveranno in provincia di Caserta 20 tra i principali buyers del settore, insieme con cinque giornalisti di testate estere.

L’iniziativa rientra nel progetto strategico di settore “Calzature ed accessori in pelle”, che vede come partner la Provincia di Caserta, Ente che detiene la presidenza del Comitato distrettuale, nell’ambito del Progetto integrato “Distretto industriale 5 Grumo Nevano – Aversa”, particolarmente attivo nel calzaturiero.

“Con questa iniziativa – ha sottolineato il presidente della Provincia, Sandro De Franciscis – intendiamo aprire nuovi mercati e prospettive di crescita per le eccellenze produttive di Terra di Lavoro. Come Ente, siamo da sempre con convinzione accanto al mondo dell’impresa e anche in futuro non faremo mancare il nostro sostegno ad azioni di ampio respiro, come quella presentata oggi”.

La missione sarà caratterizzata da workshop, incontri commerciali e visite guidate, come ha ricordato Mario De Miranda, presidente di Eurosportello: “Per conto della Regione abbiamo fotografato la realtà e le esigenze delle aziende dei distretti industriali, per accompagnarle sui mercati esteri più ricettivi, tra cui c’è quello russo. La Campania – ha aggiunto – s’identifica sempre più come il polo del lusso e occorre lavorare insieme e in sintonia, come abbiamo fatto con la Provincia di Caserta, per essere competitivi sul mercato globale. Credo che l’iniziativa con i buyers russi potrà avere importanti ricadute economiche per il nostro territorio”.

Per vincere la sfida dei mercati l’assessore provinciale alle Attività produttive, Franco Capobianco, ha rilanciato la necessità di una nuova politica del brand: “Non è più rinviabile – ha detto – la realizzazione di un marchio proprio per le nostre aziende, se davvero si vuole superare l’incubo dei mercati paralleli”. Capobianco ha poi sottolineato: “Siamo soddisfatti di poter ospitare qui i buyers stranieri, soprattutto alla luce dei dati dell’indagine Unioncamere, che segnalano una crescita dell’export in Terra di Lavoro, pari a circa il doppio del dato campano”.

Maria Antonietta Busino di Sprint Campania ha poi concluso: “La visita dei buyers è il risultato finale della proficua fase di concertazione avviata non solo con la Provincia, ma anche con i Consorzi e le associazioni di categoria, in un processo di coinvolgimento e di assistenza costante alle aziende”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico