Carinaro

Progetto cimitero, Insieme: “E’ una esagerazione”

il progetto 3d del cimiteroCARINARO. Discreto seguito di pubblico quello riscosso dal dibattito promosso dall’associazione Insieme sulle prospettive di ampliamento e modificadel cimitero di Carinaro.

L’incontro, svoltosi sabato 17 maggio, presso la pur piccola sede del sodalizio cittadino, in via Campo, ha visto la partecipazione di associazioni ed esponenti politici. Nel corso del confronto diversi gli interventi susseguitisi.

Dopo l’introduzione di Paolo Bracciano, socio di Insieme, che ha illustrato la progettazione risultata vincitrice, da segnalare i pareri negativi manifestati a riguardo da Arturo Formola e Marco Eramo. Questi sostenevano come prioritaria fosse un’opera di riqualificazione e di messa in sicurezza del cimitero esistente, in luogo dell’ampliamento dello stesso. A sostegno della loro tesi i due producevano anche una documentazione fotografica, tesa ad evidenziare le carenze attuali.

Posizione di aperta contrarietà al progetto della giunta Masi anche quella palesata dal consigliere di opposizione Massimo Comparone.

Una sproporzione tra le finalità del progetto di ampliamento e le effettive esigenze della comunità è stato il dato rimarcato, invece, dal presidente di Cittadinanzattiva Domenico Chiacchio, mentre Sebastiano Moretti di Sinistra Alternativa sottolineava come l’ampliamento del cimitero dovesse essere inquadrato nell’ambito di una rivisitazione urbanistica complessiva, in cui elementi imprescindibili da porre in essere fossero il Piano regolatore generale e la Zona di espansione.

Non sono mancate, poi, anche critiche sul piano squisitamente tecnico-estetico, come quella dell’architetto Francesco Mattiello, partecipante al concorso per i lavori di ampliamento, che non ha esitato a definire il progetto vincitore una vera e propria mostruosità, non fosse altro per la forma circolare che lo stesso progetto conferirebbe al cimitero.

Presenti nell’occasione anche alcuni esponenti di maggioranza, come Luigi Incarnato del direttivo cittadino del Pd e Salvatore Comparone,e se il primo mostrava, comunque, a nome del partito, l’apertura a ridiscutere le modalità di realizzazione dell’ampliamento presso le sedi istituzionali, il secondo invitava chi paventasse delle irregolarità nell’aggiudicazione del bando a denunciarle alle autorità competenti.

Il serrato confronto ha poi visto la conclusione del dottor Domenico D’Agostino, presidente di Insieme, che ha denunciato come il progetto vincitore sia spropositato rispetto alle esigenze di Carinaro, come il costo delle cappelle e dei loculi così come concepiti sia presumibilmente molto alto, come alti siano anche i preventivabili costi di gestione ed infine la disarmonia con la struttura preesistente.

Sulla scorta di queste riflessioni D’Agostino chiudeva il suo intervento invitando l’amministrazione comunale a rivedere quanto deciso e dando appuntamento ai presenti su quello che sarà il prossimo incontro pubblico promosso da Insieme. Un incontro che avrà come tema le iniziative di sviluppo economico e le prospettive di miglioramento per Carinaro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico