Campania

Vico Equense, liberazione di 5 tartarughe con “minicomputer”

tartaruga marinaVICO EQUENSE (Napoli). Vico Equense dedica una giornata all’ambiente e alla salvaguardia degli habitat marini. L’appuntamento è per mercoledì 28, ore 10.00, presso il complesso turistico “Le Axidie”.

Sarà un’occasione non soltanto per sensibilizzare gli studenti delle scuole medie ed elementari a queste tematiche, ma anche per condurre uno studio scientifico finalizzato alla comprensione del comportamento delle tartarughe marine nel loro ambiente naturale. Sono cinque, infatti, gli esemplari da liberare nelle acque che bagnano la costa vicana sul cui carapace verranno posizionati minicomputer coperti da involucri galleggianti. Questi, legati all’animale da un anello di magnesio, si staccheranno dopo circa tre giorni ed andranno alla deriva fino all’eventuale spiaggiamento. Il prezioso carico di informazioni servirà alla Stazione zoologica “Anton Dohrn” di Napoli per continuare uno studio avviato nel 2006 a Baia Domizia e valutare le differenze comportamentali delle tartarughe in ambienti ecologici dissimili. L’evento, promosso ed organizzato dal Comune di Vico Equense, dalla Proloco e dalla Lega Navale, delegazione di Vico Equense, prevede un momento di incontro che precederà la liberazione e servirà ad illustrare il progetto e le finalità dell’iniziativa. A questo parteciperanno le istituzioni locali ed il gruppo di ricerca della stazione zoologica Anton Dohrn, coordinato dalla dott.ssa Flegra Bentivegna. La manifestazione si inserisce all’interno di un più ampio progetto di salvaguardia ambientale cominciato nel 2006 dall’Amministrazione comunale, in occasione dell’ultima emergenza rifiuti vissuta dalla città. Da quel momento ad oggi importanti traguardi sono stati raggiunti, ultimo dei quali l’inserimento della città di Vico Equense nel Club dei Comuni virtuosi della Campania, istituito dal Comieco (Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica). Il “porta a porta” avviato dal Comune, di concerto con la società Terra delle Sirene ha fatto sì che la città diventasse in brevissimo tempo una delle prime in Campania e in Italia come percentuale di raccolta differenziata, che attualmente è pari al 71,79%. “I cumuli di rifiuti per strada e la gravissima emergenza che stanno vivendo i Comuni vicini – afferma Giuseppe Cioffi, assessore all’ambiente – per noi sono un lontano ricordo. Grazie ad un’efficace raccolta differenziata ‘porta a porta’ su tutto il territorio, non abbiamo alcun problema. Basti pensare che nel mese di aprile la città ha ‘recuperato’ 446.800 kg di materiali da avviare ai diversi consorzi di filiera per il riciclaggio e ha mandato solamente 229.700 kg di rifiuti indifferenziati agli impianti di Cdr e successivamente in discarica”. Traguardi da considerare intermedi perché gli obiettivi posti dall’Amministrazione comunale sono ambiziosi. Presto verranno introdotti nuovi rifiuti da differenziare e saranno date direttive importanti agli esercizi commerciali. Di questi e di altri aspetti si parlerà in maniera più approfondita durante “La giornata del mare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico