Aversa

Protesta contro l’amministrazione: salta la Bicilonga

 AVERSA. La 16esima edizione della Bicilongaversana non si farà. E’ quanto comunica il Comitato Civico Co. Sa. Dir. Ci in un pubblico manifesto affisso sui muri della città.

Qualcuno potrebbe commentare questa notizia con un “ chi se ne frega ”, ma farebbe un errore. Perché il mancato svolgimento dell’annuale edizione di quella che è diventata una delle poche tradizioni di Aversa è un grosso segnale che la cittadinanza manda all’amministrazione comunale dal momento che il Co. Sa. Dir. Ci. rappresenta quella parte silenziosa della popolazione che non avendo sufficiente “coraggio ” per farsi sentire, pur senza averlo mai dichiarato, ha delegato a rappresentarla proprio il Comitato Civico del Co. Sa. Dir. Ci. . Che motiva l’annullamento della Bicilonga 2008 con parole che descrivono la delusione di chi si aspettava risultati concreti dall’attività amministrativa di un gruppo dirigente che, solo un anno fa, era stato capace di creare negli elettori grosse aspettative di cambiamento. Invece … . “Dopo una pausa di speranze e promesse Aversa – dice il comunicato – sta vivendo, da almeno 2 anni, un lungo periodo di disagi, di degrado amministrativo ed ambientale insostenibili ”. Perché “ dal suo insediamento l’amministrazione Ciaramella è un fantasma. E una città come Aversa, dove abbondano problemi di ogni ordine grandezza, non può vivere alla giornata” sostiene il Co. Sa. Dir. Ci. che sottolinea l’assenza di “prospettive e di strategie” , la mancanza di “ interlocutori efficienti e affidabili ” , la presenza di “ una stagione di lavori stradali interminabili e malfatti ” . Ma la responsabilità di questa condizione di stallo in cui starebbe vivendo Aversa per il Co. Sa. Dir. Ci. non è solo della parte dirigente della città, anche i cittadini hanno i loro (de)meriti “Il nostro Comitato Civico – si legge nel comunicato – non vuole però sottacere le responsabilità di coloro che vivono in Aversa e che hanno abdicato al loro status di cittadini, rivendicandolo solo quando viene ad essere colpito il portafoglio ”. “ Dopo 18 anni ( il Co. Sa. Dir. Ci. è nato nel 1990 ) dobbiamo constatare – continua la nota – che solo a pochi interessa che l’economia cittadina rallenti, che la morsa delle città mercato si faccia più stretta, che è ripreso alla grande l’esodo dei giovani aversani, che aumenti l’indifferenza e si affermi la rassegnazione all’inutilità delle Amministrazioni, che i diritti civili siano calpestati per lasciare il posto alle servitù elemosinanti ”. In questa condizione di vita per il Comitato Civico diventa d’obbligo chiedere “ a che serve organizzare eventi utili per rendere Aversa più vivibile quando i suoi abitanti se ne ricordano 1-2 volte all’anno e poi vanno in oblio”. Una domanda che avendo come risposta l’annullamento dell’edizione 2008 della Bicilongaversa ha il sapore di una resa, senza condizioni. Rappresentando un segnale nefasto, perché la storia insegna che quando i cittadini rinunciano a farsi sentire per chi è al potere è il momento di preoccuparsi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico