Villa Literno

Ciliento: “Rinuncio all”assessorato, largo ai giovani”

Antonio CilientoVILLA LITERNO. “La grossa e indiscutibile vittoria di ‘Amici di Villa Literno’ alle elezioni comunali rappresenta un’esplicita conferma del buon operato della amministrazione guidata da Enrico Fabozzi ed un chiaro sprone ad andare avanti per la medesima strada, pur con i correttivi che i primi 5 anni avranno eventualmente reso necessari”.

Lo afferma il portavoce della lista “Amici di Villa Literno”, Antonio Ciliento. Il riconfermato sindaco Fabozzi poi aggiunge: “Siamo a metà strada di un decennio che cambierà il volto di questo paese, finora abbiamo gettato le basi, d’ora in avanti raccoglieremo i frutti, che saranno ancora più evidenti per i cittadini”. Sollecitato da più parti sulla nuova Giunta, Ciliento, già capogruppo in Consiglio Comunale, rivela propositi particolarmente interessanti: “Personalmente ho avuto un ottimo riscontro dalle urne (oltre 100 voti in più di 5 anni fa), nonostante il chiaro tentativo di confondere le idee agli elettori operato dai nostri avversari”. “Eppure, – spiega Ciliento, quarto eletto, – ciò non si trasformerà automaticamente in un posto in giunta per lui, che pure rappresenta il punto di riferimento politico della sinistra liternese. Anzi, proprio il fatto che sono l’ultimo segretario dei Ds liternesi mi dà una maggiore responsabilità politica, il ché mi indurrà a fare un passo indietro a favore di giovani emergenti”. La notizia è questa: nessun assessorato per Ciliento, che oggi si tira fuori dal toto-nomine. “La politica non si fa dalle poltrone e il sindaco sa bene di poter contare su di me quando si tratta di compiere gesti di responsabilità ed altruismo, come del resto già accaduto in occasione della nomina di Augusto Pedana due anni fa: fu una decisione ponderata, frutto di un confronto durante il quale ho fatto un passo indietro per il bene dell’amministrazione”. E sarà così anche stavolta: “Non solo rinuncerò al posto in giunta in favore di un volto nuovo, ma se c’è qualche giovane che vuole mettersi alla prova con il dibattito politico in consiglio comunale sarò ben lieto di lasciargli anche il ruolo di capogruppo consiliare della Maggioranza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico