Trentola Ducenta

Truffa e rapina al Jambo, tre arresti e una denuncia

Centro commerciale JumboTRENTOLA DUCENTA. Giornata movimenta al centro commerciale “Jambo”, dove i carabinieri del reparto territoriale di Aversa, in collaborazione con i colleghi della locale stazione, tutti coordinati dal maggiore Francesco Marra, hanno eseguito ben tre arresti e denunziato una quarta persona.

Stavano facendo acquisti presso un noto negozio di elettrodomestici del centro commerciale attraverso finanziamenti per i quali presentavano falsa documentazione (buste paga, documenti d’identità e così via). La quarta, una giovanissima, tentava di “mantenersi bella” rubando dal supermercato “Leclerc” detergenti e creme per il corpo per diverse centinaia di euro. Per quanto riguarda la truffa aggravata, i militari stavano seguendo le tracce del trio a seguito di diverse segnalazioni. Presso il “Jambo” hanno pescato un terzetto formato da zio e nipote, già pregiudicati per lo stesso reato, e la moglie di quest’ultimo. I due uomini arrestati sono: Vittorio e Policarpo Persich, rispettivamente di 35 anni, di Villaricca, e di 56 anni, di Aversa, entrambi residenti a Qualiano. La donna, moglie di Vittorio, è A.C., 24 anni, di Giugliano, incensurata. All’interno del supermercato “Leclerc”, invece, gli addetti hanno notato che D.P., 22 anni, di Sant’Antimo, che faceva incetta di detergenti e creme per il corpo nascondendole addosso. Facevano intervenire i carabinieri che bloccavano la giovane trovandole addosso prodotti cosmetici per un valore di circa cinquecento euro. Per tutti gli arrestati, dopo le formalità di rito, è stato disposto il trasferimento presso le competenti case circondariali, in attesa del processo con rito direttissimo che dovrebbe tenersi questa mattina presso la sezione aversana del tribunale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico