Sant’Arpino

Pd: “Il 13 e 14 aprile di scena il film La Grande Avventura”

Giuseppe SavoiaSANT’ARPINO. “Il 13 e 14 aprile prossimo non mancate alla proiezione del gran film ‘La sfida della credibilità’, ovvero la ‘Grande Avventura’ distribuito dalla ‘Di Santo Global Service’ con attore principale Eugenio Di Santo, candidato a sindaco per la grande ammucchiata del ‘centro-destra-sinistra-su-giù’ di Alleanza Democratica!”.

E’ l’ironico volantino distribuito dalla lista del Partito Democratico, che appoggia il candidato sindaco Giuseppe Savoia. “Il film racconta la storia di un amministratore che, fiero della propria storia politica e personale, sfida l’orso cattivo che spadroneggia nel bosco mangiando soprattutto ‘indennità di carica, benefi’” e quant’altro. Un giorno, però, questo fiero giovane incontra il gatto e la volpe che gli chiedono di diventare soci nella lotta contro l’orso cattivo ad una condizione: deve prima restituire l’indennità che anch’egli ha già mangiato, se no nessuno crederà alla sua promessa. Il giovane risponde: ‘Certo, ma voglio prima consultarmi con i miei consiglieri, voglio chiedere allo zietto di Gricignano e all’ ‘onorevole’ atellano referenze sul vostro conto!

Fuori di metafora e per sdrammatizzare un po’ le cose vi diciamo che non hanno nessuna credibilità questi candidati alle elezioni comunali, poiché non sono in condizione di mantenere nessuno degli impegni assunti:

Eugenio Di Santo, protagonista principale, che promette di rinunciare all’indennità è lo stesso che l’ha già percepita per tutto il periodo che ha fatto l’Assessore nella Giunta Savoia. Infatti, percepiva un’indennità mensile di appena 1000 euro, così come da lui stesso denunciato tant’è che ne aveva chiesto l’aumento. Adesso rinuncia per rimorso, essendo consapevole di averla percepita immeritatamente e gravando sulle casse comunali?

Ernesto Capasso, in oltre 40 anni di amministrazione non ha risolto nessuno dei problemi da egli stesso autodenunciati! Di quale credibilità parla costui, direbbe Totò!

L’avvocato Giuseppe Lettera, politico di lungo corso, più volte candidato, si ricandida quale esperto di “incompatibilità” ( ne sa qualcosa Elpidio Iorio!) ed ha teorizzato la lottizzazione degli assessori tra Partiti ed assimilati in palese contraddizione con i tanti reclamati ‘codici etici’.

E, infine, tra le tante comparse se ne segnalano tre che hanno dichiarato esplicitamente chela loro partecipazione al film è in funzione di un proprio vantaggio personale: il trasferimento dal posto di lavoro.

Cari concittadini, vedete quali sono gli interessi di questi partecipanti e valutate in coscienza se possono assicurarvi un futuro. Possono solo assicurarvi, come hanno scritto, ‘Una Grande Avventura… quella della Di Santo Global Service’, che non a caso sulla locandina di Alleanza Democratica, ovvero la “Grande Ammucchiata” ha messo lo stesso sorridente faccione che sta sulla locandina della ‘Di Santo Global Service (6×3) quasi a voler dire, cari concittadini ‘vi sto fregando’ e lo fa con la spregiudicatezza e l’arrivismo di un ‘bambino’ viziato!

Cittadini avrete compreso che questo è un modo per sdrammatizzare, poiché solitamente parliamo dei fatti, ai quali i nostri avversari non rispondono mai se non per dire falsità, bugie e maldicenze come in quel depliant di quattro pagine che il 1° aprile (coincidenza involontaria!?) hanno portato nelle vostre case!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico