Sant’Arpino

D”Elia: “I fatti più forti delle offese”

Elpidio D’Elia“Dagli interventi di questi ultimi giorni – ha sottolineato Elpidio D’Elia, candidato al Consiglio Comunale nella lista del Partito Democratico con Savoia sindaco – sta venendo fuori tutta la protervia e la pochezza programmatica della lista di Alleanza Democratica”.

“Con una tecnica che ricorda il peggior berlusconismo hanno spostato il confronto ( si fa per dire) sul piano becero degli attacchi personali, delle invettive, della retorica inutile e non hanno mai risposto a quattro semplici, chiare domande che vogliamo ripetere con la speranza che diano finalmente una risposta seria.

Queste le quattro domande: 1) L’ampliamento del Cimitero, senza fare i conti della serva sulle percentuali di realizzazione, è o non una realtà sotto gli occhi di tutti?; 2) La rete del gas metano è o no una realtà?; 3) L’ex Municipio di Atella di Napoli e l’avvio della campagna di scavi per il Parco Archeoologico sono o no una conquista reale, sotto gli occhi di tutti?; 4)La Circumvallazione è un’opera vera, reale che avvia finalmente quel processo per liberare Sant’Arpino dalla morsa del traffico e dei veleni dei gas di scarico?.

Questi sono opere e fatti sui quali non si può discutere, se non per fare polemica sterile e pretestuosa; sono fatti che dimostrano che gli impegni assunti con il programma si sanno mantenere! Sono fatti ed opere che interessano i tutti cittadini di Sant’Arpino( non Savoia ed i suoi familiari), sono fatti ed opere che consentiranno veramente il cambio di passo per la nostra Comunità. Il futuro dei giovani, dei nostri figli sarà sicuramente migliore quando, completato il progetto del Parco Archeologico ,si potranno avere gli effetti di una politica lungimirante che ha messo al centro del proprio impegno lo sviluppo del Paese.

Ancora, su di un altro aspetto vorrei richiamare l’attenzione dei nostri concittadini. Aprite veramente gli occhi e giudicate sulla base dei fatti e non dei pregiudizi. Fate il confronto con le altre realtà circostanti, domandatevi in cuor vostro, al di là di ogni pregiudizio, se Sant’Arpino sta peggio o meglio. Un solo indicatore basterebbe a far pendere la bilancia in favore del nostro Comune: il servizio della raccolta dei rifiuti che nonostante emergenze varie e malcostumi mentali ha garantito una tenuta adeguata e non ha messo mai, dico mai, il territorio in crisi come quelle che abbiamo visto sulle televisioni e con i nostri occhi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico