Italia

Teramo, investe la figlia mentre fa retromarcia

118TORTORETO ALTO (Teramo). Un gesto consueto, una semplice retromarcia che è costata la vita alla piccola Alessia.

Una vera e propria tragedia quella che si è consumata questa mattina in una cittadina in provincia di Teramo. Un muratore rumeno era rientrato a casa poco dopo le 12 per consumare un pranzo veloce, prendere alcuni attrezzi e rientrare al cantiere. L’uomo, 31enne, sposato con una sua connazionale 23enne, viveva nel condominio “Mari e Monti” ed aveva una bambina, Alessia, 18 mesi, vittima del dramma. Il papà, infatti, stava rientrando a lavoro con il suo Fiat Iveco quando ha effettuato la manovra di retromarcia e, non accorgendosi che sua figlia si trovava proprio dietro all’auto, l’ha investita in pieno. Immediatamente l’uomo ha arrestato la marcia, avvisato anche dalle grida della moglie che ha assistito a tutta la scena, così Alessia, nata in Italia, è stata soccorsa dagli operatori del 118 ed immediatamente trasportata all’ospedale di Giulianova ma purtroppo non c’è stato nulla da fare, è morta per politrauma da schiacciamento. Sul tragico episodio indagano i Carabinieri, per adesso il Fiat Iveco è stato sequestrato e il padre della piccola vittima sarà denunciato per omicidio colposo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico