Italia

Rifiuti, l”Ue condanna l”Italia

rifiutiLa Corte di Giustizia dell”Unione Europea ha condannato oggi l”Italia per aver violato la direttivacomunitaria sulle discariche e la gestione dei rifiuti. Nel mirino della Commissione Europea, che si era rivolta alla Corte, i decreti attuativi della direttiva europea sulle discariche, 1999/31, varati nel 2003 e nel 2005.

Secondo l”esecutivo europeo, il decreto legislativo di applicazione della norma comunitaria violava alcuni articoli della stessa direttiva che definisce la nozione di rifiuti e di discariche. La direttiva prevede che gli Stati elaborino una strategia nazionale per la riduzione dei rifiuti, stabilisce regole sui costi dello smaltimento, stabilisce la procedura di autorizzazione di nuove discariche e sottopone quelle preesistenti a misure particolari. La stessa, inoltre, definisce le nozioni di rifiuti e di discariche e prevede che gli Stati membri elaborino una strategia nazionale per la riduzione dei rifiuti biodegradabili, stabilisce regole riguardanti i costi dello smaltimento dei rifiuti, prevede la procedura di autorizzazione di nuove discariche e sottopone quelle preesistenti a misure particolari. La Commissione ha accusato l”Italia di aver applicato la direttiva tardivamente e, così facendo, di non averla applicata bene. Nelconfermarele obiezionidi Bruxelles, il Tribunale del Lussemburgo hacondannatol”Italiaalle spese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico