Italia

Processo Erba, ultima udienza prima della pausa

Rosa Bazzi e Olindo RomanoCOMO. Ultima udienza prima della pausa per il processo di Erba, che riprenderà il prossimo 28 maggio.

Oggi in aula ha testimoniato il medico legale Giovanni Scola che effettuò l’autopsia sui corpi di Raffaella Catagna, Paola Galli, Youssef Marzouk e Valeria Cherubini. Il testimone ha ribadito alla Corte che, dall’esito degli esami autoptici, le vittime sarebbero state uccise con due armi da taglio diverse. Durante l’udienza di oggi il presidente Alessandro Bianchi ha permesso alle parti processuali, al pubblico ed ai giornalisti presenti di riascoltare la registrazione del colloquio dell’unico sopravvissuto alla strage Mario Frigerio con il pm Pizzotti. Dal nastro si sentono le frasi di Frigerio che, con voce tremolante dovuto al profondo taglio alla gola, dice: “Aveva capelli ed occhi neri, abiti scuri. Per me è stato l”Olindo, l”ho visto benissimo. Era l”Olindo, non capisco perché, è stato Olindo”. Accuse importanti per i coniugi Romano, che restano gli unici indagati della strage, tanto che la Corte parla del dialogo come “sufficientemente chiaro”. Anche la famiglia Castagna ed Azouz Marzouk non hanno dubbi sostenendo che è si sente chiaramente che Frigerio fa il nome di Olindo. Non è d’accordo, invece, il legale della difesa Enzo Pacia che afferma: “Io non ho sentito il nome di Olindo. Se fosse così sarebbe una circostanza nuova ed importante”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico