Italia

Omicidio D’Antona, condannata a 21 anni Federica Saraceni

il professore Massimo DROMA. La Corte di Assise di Appello di Roma ha condannato a 21 anni e 6 mesi di reclusione Federica Saraceni per l’omicidio del professor Massimo D”Antona.

La brigatista assolta in primo grado, è stata condannata per la partecipazione all”attentato al giuslavorista, ucciso dalle Br nel maggio del 1999. In primo grado Federica Saraceni era stata condannata solo per reati associativi a quattro anni e otto mesi, che ha già scontato e che saranno detratti dalla pena di 21 anni inflittale oggi. Saraceni è scoppiata in lacrime alla lettura della sentenza fatta dal presidente della seconda corte d”Assise Appello di Roma Guido Catenacci. I giudici della II Corte d”assise d”appello, hanno anche disposto per la Saraceni la sospensione della potestà genitoriale oltre all”interdizione perpetua dai pubblici uffici. Per l”omicidio del giuslavorista sono già definitive le condanne all”ergastolo inflitte a Nadia Desdemona Lioce, Roberto Morandi e Marco Mezzasalma cosi” come i 12 anni alla pentita Cinzia Banelli e i 20 a Laura Proietti. La Corte ha invece ridotto la pena (da 9 anni a 7 anni e mezzo) a Diana Blefari Melazzi e confermato nel resto le assoluzioni decise in primo grado nei confronti di altri cinque imputati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico