Italia

Allarme brogli, Amato: “Massima attenzione”

Giuliano AmatoROMA. Allerta massima nei consolati italiani per il rischio di brogli elettorali nelle circoscrizioni estere. A renderlo noto il ministro dell’Interno, Giuliano Amato, dopo che la Dda di Reggio Calabria ha aperto un’inchiesta sui presunti brogli nel voto in Sudamerica organizzati, attraverso alcuni consoli onorari italiani, da una cosca della ‘ndrangheta, i Piromalli di Gioia Tauro.

Inchiesta che coinvolge Aldo Micciché, uomo d’affari siciliano trasferito in Venezuela, e un parlamentare siciliano in carica, candidato alle elezioni del 13 e 14 aprile, di cui non si conoscono né l’identità né il partito. Il “sistema” sarebbe quel di far risultate votate circa 50mila schede bianche. “Dopo il voto – ha comunicato il procuratore di Reggio Calabria Francesco Scuderi – forniremo ulteriori dettagli”. Il ministro Amato ha poi invitato i presidenti di seggio a far timbrare immediatamente le schede bianche scrutinate. “È una delle preoccupazioni segnalate da alcune forze politiche ed è giusto eliminare ogni elemento di preoccupazione”, ha detto il titolare del Viminale, per il quale quest’ultimo deve essere “una casa di vetro dove si lavora secondo il principio di legalità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico