Italia

27 aprile 1982 – Raffaele Delcogliano ucciso dalle Br

DelcoglianoAccadde Oggi. Raffaele Delcogliano, giovane assessore regionale della Campania ed il suo autista Aldo Iermano vengono trucidati dalle Brigate Rosse nella tarda mattinata del 27 aprile del 1982, a Napoli.

Delcogliano non ancora 38 anni (era nato a Benevento il 10 novembre del 1944), è uno degli astri nascenti della politica beneventana, uomo della Democrazia Cristiana, già consigliere comunale del capoluogo sannita. Siamo alla vigilia di una serie di iniziative regionali da intraprendere nel campo del lavoro e Delcogliano sembra con i suoi programmi essere l’uomo di punta di una serie di forti innovazioni. E’ il periodo del sequestro Cirillo. Una moto costringe l’auto blindata, guidata dal fedelissimo Iermano, sulla quale viaggia Delcogliano, a fermarsi. Siamo in pieno centro a Napoli, sotto la luce del sole e davanti a tantissimi testimoni. Una serie incredibile di colpi d’arma da fuoco vengono esplosi contro i due beneventani, autista ed assessore, che restano uccisi. Il delitto viene subito attribuito alle Brigate Rosse – Partito della Guerriglia. La lunga striscia di sangue che le Br si portano appresso ancora una volta colpisce uomini della nostra regione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico