Italia

25 aprile, celebrazioni in tutta Italia

Giorgio Napolitano all'Altare della Patria (foto Ansa)ROMA. Una giornata intensa, quella del 25 aprile, in molte città italiane per la celebrazione 63° anniversario della liberazione dal nazifascimo.

A Roma, il presidente Giorgio Napolitano è salito all’Altare della Patria, assieme alle massime autorità dello Stato. Il Capo dello Stato ha consegnato medaglie d’oro al merito civile ad alcuni Comuni e alla memoria di diversi italiani, per i gesti valorosi compiuti negli anni della Resistenza. Napolitano nel pomeriggio è intervenuto a Genova, al Ponte Monumentale, per un momento di raccoglimento presso il Sacrario dei caduti Partigiani e per ascoltare, dalla voce di un attore teatrale, la lettura dell’atto di resa firmato dalle truppe tedesche a Genova la sera del 25 aprile. Poi tappa a Palazzo Ducale per la celebrazione ufficiale. Avviando le celebrazioni al Quirinale, il presidente si è rivolto ai giovani, “chiamati a contrastare i nuovi autoritarismi e integralismi che rappresentano la negazione dei principi e dei valori che ispirarono la lotta per la liberazione”.

Tra le altre manifestazioni tenutesi nella capitale, quella delle 11 a Porta San Paolo, da dove è partito un corteo dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi), terminerà in Campidoglio. Altre due hanno interessato i candidati a sindaco della città, che domenica si sfideranno nel ballottaggio. Gianni Alemanno sarà a Polidoro, paese nel litorale a nord di Roma per ricordare la figura di Salvo D’Acquisto, brigadiere dei carabinieri ucciso dai nazisti proprio lì, il 23 settembre del 1943. Il suo sacrificio salvò da una rappresaglia 22 persone. Francesco Rutelli, assieme al candidato alla provincia di Roma, Nicola Zingaretti, sarà invece nel quartiere Tor Pignattara, nel VI municipio.

Numerose le iniziative nel resto d’Italia. A Bologna, il presidente del Senato Franco Marini dedicherà una parte del suo discorso all’esempio dato dalla Brigata Maiella che fu, assieme a un reparto polacco, la prima a entrare nel capoluogo che nella notte era insorto contro le truppe tedesche. A Bolzano il sindaco depositerà una corona al muro del lager di via Resia e a Venezia bis di festeggiamenti poiché la celebrazione coincide con la festività del patrono San Marco. In Val d’Aosta si metterà in moto un treno della memoria che partirà da Pont Saint Martin per raggiungere Aosta dopo aver raccolto giovani e meno giovani della bassa e della media valle. A Trieste il 25 aprile sarà celebrato alla Risiera di San Sabba, unico campo di sterminio nazista in Italia con forno crematorio. A Trento il ricordo sarà affidato anche a uno spettacolo di satira politica con Paolo Rossi mentre a Firenze, oltre alle tradizionali cerimonie, è prevista la distribuzione, a cura dell’Arci, della Costituzione in 11 lingue. Torino, invece, si spaccherà in due: corteo dei partigiani e festa tradizionale contro il Vaffa-Day2 di Beppe Grillo sull’informazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico