Esteri

Messico, uccideva le vecchiette: condannata a 759 anni

Juana BarrazaCITTA” DEL MESSICO. Juana Barrazza, una ex lottatrice di 50 anni denominata “La signora del silenzio”, è stata condannata a 759 anni di reclusione per aver ucciso una cinquantina di vecchiette.

La donna uccideva le sue vittime strangolandole dopo averne conquistato la fiducia offrendosi di dare loro una mano in casa. È stata condannata per undici omicidi, ma secondo gli inquirenti il numero delle sue vittime potrebbe arrivare anche ad una cinquantina. Barrazza è stata arrestata nel 2006, mentre fuggiva dalla casa di un”ottantenne che aveva appena strangolato con uno stetoscopio. Durante una perquisizione, la polizia trovò in casa sua l’altare di “Santa Muerte”, un culto popolare tra ladri e spacciatori di droga. La donna, nell”ascoltare la sentenza, ha protestato, annunciando ricorso in appello. Semra che i continui raptus di follia da parte di Juana sarebbero dipesi dal cattivo rapporto che lei aveva con la madre. Non a caso le vittime erano tutte coetanee della mamma.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, Festa della Madonna del Rosario dal 5 al 7 ottobre: il programma - https://t.co/ZVt94G2XRl

“Quarto Grado”, Gianluigi Nuzzi inaugura il Corso di Criminologia all’Università “Vanvitelli” https://t.co/Qjb9TZo4hi

Carinaro, Festa Sant’Eufemia 2018: il cardinale Sepe raccoglie i fedeli in piazza https://t.co/DgWcp3og61

"Quarto Grado", Gianluigi Nuzzi inaugura il Corso di Criminologia all'Università "Vanvitelli" - https://t.co/bPNbN8AQFt

Condividi con un amico