Esteri

Gb: sciopero insegnanti, boom di baby-sitter

baby-sitterGRAN BRETAGNA. Un vero e proprio boom di baby-sitter è scoppiato nelle ultime ore in Inghilterra e in Galles.

“Abbiamo già ricevuto prenotazioni per oltre 150 badanti, circa il doppio delle richieste che riceviamo di solito in questo periodo”, lo ha dichiarato Ben Black fondatore dell’associazione ‘Emergency Childcare’. Questa impennata non è dovuta a genitori poco consoni al loro ruolo ma alla rivolta del sindacato degli insegnanti ‘Nut’ che sciopererà domani imponendo la chiusura forzata di 8mila scuole inglesi. Il Nut, che chiede l’adeguamento degli stipendi all’inflazione, fa sul serio annunciando di aver organizzato ben 47 cortei in varie città dell’intero Paese. Di fronte a tale mobilitazione i genitori non potendo lasciare da soli i propri figli si sono rivolti alle ‘tate’. In cuor loro sperano che la protesta non si protrarrà a lungo poiché anche le ‘nannies’ hanno il loro prezzario che non è così dolce come le loro maniere!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico