Caserta

Vassallo: “Il Sud locomotiva e non zavorra”

Carmine VassalloCASERTA. “Ad una settimana dal voto del 13 e 14 aprile girando per i centri della provincia di Caserta si ha l’impressione che a nessuno interessi delle elezioni prossime a venire. Nessuna lotta all’ultimo manifesto, né affissioni selvagge , né comizi o i soliti porta a porta per la distribuzione di “santini” , come se nulla dovesse accadere il 13 e 14 aprile”.

Queste le impressioni di Carmine Vassallo, candidato del Movimento per le Autonomie alla Camera dei Deputati nel Collegio Campania 2, da noi intervistato.

Quali saranno le sue iniziative per la rivalutazione della provincia di Caserta? Occorre dare il via alla valorizzazione turistica incentrata sui nostri tesori archeologici, invidiati dal mondo intero ma non valorizzati correttamente e non godibili interamente a causa dell’assoluta mancanza di strutture di supporto, di controllo e di un’adeguata politica turistica. Innumerevoli siti di interesse mondiale che fino ad oggi sono stati abbandonati sia dalle istituzioni locali che nazionali devono essere valorizzati adeguatamente , creando posti di lavoro sia nella conservazione che nell’indotto : lavorerò anche per la costruzione di un nuovo scalo aeroportuale , sempre ventilata ma mai attuata, nuova porta commerciale e turistica per la Campania e per il Sud .Oltre a questa, intendo iniziare la bonifica del litorale, altro nostro tesoro , rovinato da anni di indiscriminato uso come discarica a cielo aperto.

Chi dovrà pagare secondo Lei per i danni ambientali nella nostra provincia? Come ho già detto altre volte, occorre stabilire la responsabilità e una volta individuata , obbligare i colpevoli alla bonifica o al pagamento della stessa. Se un’azienda versa rifiuti in terreni, fiumi o a mare oltre alle sanzioni già previste per legge dovrà essere obbligata alla bonifica.

Come intende Lei agire per tentare la risoluzione dell’emergenza rifiuti? Il costo dello smaltimento all’estero dei rifiuti campani e’ elevatissimo per lo stato; la raccolta differenziata e il ritiro dei rifiuti porta a porta sono le prime azioni da intraprendere e so’ che alcuni comuni hanno già dato il via a queste iniziative in modo serio. I rifiuti devono essere trattati e riciclati in maniera da riottenere le materie prime e riiniziare il ciclo ottenendo anche dei benefici. La mia idea e’ quella di creare dei poli di smaltimento e recupero per carta, plastica, vetro e metalli e la creazione di “vere” eco balle con i materiali non riciclabili da usare per la produzione di energia in termovalorizzatori finalmente puliti e sopportabili ambientalmente.

Stipendi e carovita,qual’e’ la sua ricetta per una risoluzione quanto mai necessaria? Non occorre certo l’Istat per rendersi conto di quello che accade intorno a noi . I prezzi finali sono altissimi e spesso ingiustificati e sulla filiera dei prezzi che agiremo per tenere bassi il più possibile i profitti che a quanto pare ,dalle varie indagini fatte, non sono del produttore ma dei passaggi intermedi. Abbassare i prezzi dei generi di prima necessità sarà il mio primo impegno in accordo con il programma di Governo del Presidente Berlusconi e del PdL che includono l’abbassamento delle aliquote di tassazione degli stipendi che daranno maggiore potere d’acquisto e benessere alle famiglie, insieme ad altri impegni quali quelli del bonus bebè e quello affitti per citarne alcuni. Occorre altresì vigilare che non si creino cartelli fra la grande distribuzione che impediscano la normale concorrenza e il calo dei prezzi.

Altro problema e’ la Sanità: cosa farete per snellire i tempi ormai lunghissimi delle attese per le visite, la fatiscenza delle strutture e la sfiducia da parte dei pazienti? Chiunque sia entrato in un Ospedale si e’ reso conto della situazione logistica in cui si trovano ad operare sia i lavoratori che i pazienti. Vogliamo dare un impulso alla Sanità con l’acquisizione di strutture già costruite e mai avviate al funzionamento fino ad oggi che hanno provocato un notevole spreco di denaro pubblico. L’apertura completa di queste strutture favoriranno l’espletamento delle cure sia ambulatoriali che ospedaliere con grande beneficio per i pazienti. Sia la Medicina che la Scienza infermieristica sono branche molto apprezzate dai giovani in cerca di una realizzazione lavorativa e le nostre scuole e Università devono diventare le migliori fucine di nuovi e motivati operatori e con la completa funzionalità di ospedali e cliniche che a causa di una legge rischiano di chiudere mentre dovrebbero essere spesso salvaguardate, potrebbero dare la possibilità di posti di lavoro sia a personale medico che paramedico.

Un’ultima domanda, come intendete affrontare la situazione della criminalità, così forte nella nostra zona e che soffoca le attività imprenditoriali e ne impedisce la nascita di nuove? Lei sa’ che io sono un rappresentante delle Forze Armate e conosco la situazione in cui versano i nostri tutori dell’ordine. Voglio dire ai miei colleghi dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia e della Guardia di Finanza che fortemente mi adopererò per aumentare e migliorare le risorse a loro disposizione per una lotta alla criminalità più assidua e forte, aumentando gli organici, i mezzi e le risorse a loro disposizione, per fare aumentare la sicurezza delle nostre città e dei centri imprenditoriali, vero motore dell’economia del nostro territorio. Dobbiamo incoraggiare gli investimenti esterni dando la certezza a chi viene a darci risorse e ricchezza di non essere vittima di vessazioni criminali che fino ad oggi hanno allontanato risorse e benefici per tutti. Concludo dicendo che una persona che lavora, che e’ serena, che e’ assistita bene, non avrà nessuna ragione per delinquere. La delinquenza va combattuta con le armi della giustizia sociale e della certezza di una vita quanto meno normale. Datemi la possibilità con il vostro voto di far valere la voce del Sud e della provincia di Caserta, una volta perla d’Italia, che vuole fortemente tornare a splendere. Il Sud siamo Noi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico