Caserta

Trapasso (Ugl) contro lo sfruttamento minorile

Enrico Trapassi CASERTA. A Caserta, da qualche tempo, si sta osservando un aumento esponenziale di minori utilizzati per l’accattonaggio, un fenomeno che sta dilagando nelle strade cittadine e al quale pare non si ponga alcuna attenzione.

Il presidente provinciale dell’Ale-Ugl Enrico Trapassi è intervenuto sulla problematica dichiarando: “Assistiamo quotidianamente a bambini messi per strada ed utilizzati per l’accattonaggio nell’indifferenza totale delle istituzioni. Non c’è un rappresentante istituzionale, un dirigente di partito o un candidato che invece di occuparsi solo di beghe politiche, spesso di basso profilo, si guardi intorno e veda cosa succede ogni giorno nella nostra città. Quello che accade è l’esempio di come i diritti e la tutela dei minori vengono calpestati senza che nessuno abbia il coraggio di levare un grido d’allarme. Ci si riempie troppo spesso la bocca di politiche sociali ma sono proprio quelle più trascurate. L’indifferenza di chi può intervenire e non lo fa rende i bambini vittime due volte. Invito tutti i cittadini, le associazioni di volontariato, le comunità religiose e le organizzazioni sindacali a far sentire forte la loro indignazione affinchè si possa prendere coscienza di questa problematica e si possano indurre le istituzioni a mettere in campo, realmente, tutte le iniziative di contrasto ad un fenomeno tanto diffuso di sfruttamento minorile. C’è bisogno di un risveglio delle coscienze e rivolgo, per questo, un appello all’unità di tutte le organizzazioni per dire basta, insieme, a chi ruba il futuro ai bambini e li utilizza per trarne profitto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico