Caserta

Morti bianche, la Ginocchio ricorda l”operaio De Lucia

Agnese Ginocchio CASERTA. Un “Angelo Bianco” in ceramica per ricordare tutte le vittime delle morti bianche.

Questo é stato il premio nazionale consegnato a Roma alla ormai pluridecorata testimonial ed artista internazionale per la Pace Agnese Ginocchioed ad alcune associazioni, istituzioni e familiari delle vittime che si sono saputi distinguere nel campo civile per l”impegno profuso nel mondo del lavoro con coraggio sacrificio ed umanità verso il prossimo. La cerimonia di consegna del premio nazionale si é svolta presso la sala del cinema del Municipio delle Torri, proprio al termine del Meeting nazionale dello scorso 7 aprile, cui si é discusso sul tema: “Salute e sicurezza nel lavoro, Ieri, oggi e domani” , promosso dall” Associazione nazionale Progetto Orfeo onlus. In particolare la giornata era stata dedicata alle vittime Maurizio Notargiacomo ucciso a Giardinetti (Roma) e a Michele Sposito De Lucia, l”operaio edile casertano (originario di Maddaloni) caduto dall”impalcatura mentre stava lavorando. All”evento come si diceva é stata invitata e poi premiata anche la cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio, casertana d”origine, che più di una volta ha mostrato particolare preoccupazione verso le stragi su lavoro le quali La Ginocchio con il premio continuano a mietere vittime come una guerra senza fine. La testimonial di Pace che tra l”altro era stata presente una settimana fa anche funerale del povero operaio Michele De Lucia che si é svolto a Maddaloni, scendendo in campo ha lanciato più volte moniti di condanna richiamando politici e istituzioni competenti in materia ad assumersi le proprie responsabilità. “La Pace” -aveva spiegato Agnese Ginocchio- “é una condizione che la si può realizzare solo quando intorno a noi persistono condizioni di sicurezza e di giustizia. Ma quando questa sicurezza viene infranta, quando i fondamentali diritti del lavoro e di ogni uomo vengono continuamente calpestati e violati, non c”é Pace, bensì assedio, guerra. Bisogna impedirlo. Basta stragi sul lavoro. Si alla vita” ! Scopo dell” associazione nazionale Progetto Orfeo, organizzatrice del meeting nazionale di Roma, é quello di informare, formare, educare alla cultura della prevenzione in ambito lavorativo. Tale informazione viene rivolta agli operatori istituzionali del settore, agli enti di formazione, alle scuole ed alle imprese. L” impegno profuso dall”associazione progetto Orfeo ha meritato importanti riconoscimenti, fra questi l”alto patrocinio della Presidenza della Repubblica italiana. Dopo i saluti di apertura della vice presidente Federica Rinaudo e del presidente del VIII Municipio Fabrizio Scorzoni, sono state proprio le note dell”ultima canzone di impegno per la Pace di Agnese Ginocchio dal titolo: “No, morti bianche” , scritta e dedicata in memoria dell”operaio casertano Michele Sposito De Lucia e in memoria di tutte le vittime delle morti bianche e presentata per la prima volta proprio in questo meeting, ad aprire il dibattito e la tavola rotonda. Prima di cantare Agnese Ginocchio, facendosi portavoce della sua provincia di Caserta, ha voluto ricordare l”operaio deceduto Michele Sposito De Lucia anche attraverso un sentito messaggio scritto proprio per l”evento di Roma, a firma del sindaco di Maddaloni Michele Farina (per questo si ringrazia Carlo Scalera responsabile provinciale del lavoro dei Verdi di Maddaloni), il comune di cui era originario il povero operaio Michele. All”evento nazionale sono intervenute importanti rappresentanti, sindacati ed istituzioni che si occupano di sicurezza e di lavoro, fra questi il Corpo nazionale di Soccorso Acisom (Associazione cavalieri italiani Sovrano Militare Ordine di Malta) Corpo nazionale della protezione civile e Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco. Hanno consegnato il premio ad Agnese Ginocchio, la vicepresidente Federica Rinaudi insieme al dott. Gianluca Gallo a nome dell”intera l”Associazione nazionale progetto Orfeo, il cui presidente é Ferruccio Fumaselli, ed il Presidente dell”VIII Municipio di Roma delle Torri Fabrizio Scorzoni insieme al suo consigliere. In ricordo di quest”incontro Agnese Ginocchio ha voluto ringraziare e consegnare a sua volta alla vice-presidente Federica Rinaudi e tutta l” Associazione Progetto Orfeo la singolare “Croce Missionaria della Pace (vedi foto premiazione )”, per l”impegno profuso a servizio e per la salvaguardia della Vita. (www.agneseginocchio.it)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico