Caserta

Missione in Libano, il Generale Novelli in visita a Caserta

Il generale Novelli passa in rassegna la CASERTA. L’Operazione “Leonte 4”, nell’ambito della missione internazionale di pace Unifill, sotto l’ombrello dell’Onu, è oramai prossima.

Il prossimo 23 aprile la Brigata Bersaglieri “Garibaldi” saluterà nel piazzale della Caserma “Ferrari Orsi” la città di Caserta e le sue più alte cariche istituzionali. Nel frattempo, ieri è stato in visita agli uomini ed alle donne della Garibaldi il Comandante delle Forze Operative Terrestri (Comfoter) con sede a Verona, Generale di Corpo d’Armata Armando Novelli (alpino, ranger paracadutista e molto altro ancora) ed il Comandante del 2° Comando delle Forze Operative di Difesa (Fod) del Centro Sud Italia ed Isole con sede a San Giorgio a Cremano, Generale di Corpo d’Armata Carlo Gibellino, i quali hanno salutato il Brigata Garibaldi (indossa caschi blu) in partenza per il Libano contingente della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”, in procinto di partire per il Libano, ove costituirà l’Italian Joint Task Force Lebanon, nell’ambito dell’Operazione “Leonte”. Gli alti Ufficiali, ricevuti dal Comandante della Brigata “Garibaldi”, Generale di Brigata Vincenzo Iannuccelli, dopo gli onori militari, hanno salutato il personale, schierato con il basco azzurro simbolo dell’ONU, sul piazzale della Caserma Ferrari Orsi, che ospita il Comando Brigata. L’Italian Joint Task Force Lebanon sarà costituita, essenzialmente, da personale dei reparti della Brigata “Garibaldi” (8° Reggimento bersaglieri, 21° Reggimento genio guastatori, 8° Reggimento artiglieria, 131° Reggimento carri, 19° Reggimento cavalleggeri “Guide”, Reparto Comando e Supporti Tattici), a cui si affiancheranno unità specialistiche dell’Esercito (Trasmissioni ed Nbc), complessivamente oltre duemila uomini. I Generali Novelli e Gibellino hanno avuto parole di apprezzamento per l’alto livello addestrativo e operativo raggiunto dalla grande unità. “Anche nella terra dei cedri, la Brigata “Garibaldi” opererà con quella professionalità che ne ha fatto il fiore all’occhiello della Forza Armata”. Successivamente il Generale Iannuccelli, nel corso di un briefing, ha illustrato nel dettaglio le caratteristiche della missione e le varie fasi che consentiranno il dispiegamento di oltre 2200 uomini e donne della Brigata in territorio libanese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico