Carinaro

Forza Italia indica gli “ingegneri” del cambiamento

via TriesteCARINARO. “La storia, scriveva Lucine Febbre, come ogni altra disciplina, e quindi la politica, ha bisogno di buoni operai e di buoni capomastri, capaci di eseguire correttamente il lavoro”.

“Ed ha bisogno di alcuni buoni ingegneri, che abbiano chiara visione delle cose e sappiano pensare, e tracciare vasti piani, aprire nuovi orizzonti”. Ecco la “ricetta” da seguire per il coordinamento locale di Forza Italia che, attraverso il responsabile dottor Giuseppe Zampella, individua tali “ingegneri” nell’ingegner Raffaele Barbato (“persona super partes conoscitore della macchina amministrativa”), nell’avvocato Massimo Comparone, ex sindaco e oggi consigliere di opposizione (“politico navigato, persona per bene non arrogante, che quando fu sindaco fece brillante trasformazione urbanistica di via Zampella opera”), nell’architetto Vargas, nel professor Sebastiano Moretti (“politico navigato e ottimo assessore, che ha impedito il saccheggio urbanistico a Carinaro”), nella professoressa Maria Grazia De Chiara, presidente del Consiglio comunale (“grande professionista, brava presidente super partes delconsiglio, di lei si ricordano la mostra fotografica della memoria di Carinaro e il convegno sull’alimentazione, cose di non poco conto”), nel medico oncologo Barbato, nell’ingegner Franco Zampella (“persona che gode stima e massima considerazione nel mondo scientifico nazionale”). “A Carinaro – conclude l’azzurro Zampella – ci sono personalità che possono cambiare in meglio il paese amministrandolo negli interessi di tutti. Tutte le persone che hanno interessi personali da tutelare – li conosciamo chi sono – devono rimanere fuori dalla politica. Questo è il vero cambiamento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico