Carinaro

Carinaro acquisisce l”area dell”ex depuratore

Mario MasiCARINARO. Siglato il protocollo dell’acquisizione dell’area “ex depuratore” dall’amministrazione comunale guidata da Mario Masi.

L’importante avvenimento, che rappresenta la prima acquisizione immobiliare operata dal Comune di Carinaro nella sua storia, è avvenuto stamane alle 12 presso la sala consiliare. “L’area in questione e l’ex depuratore ivi ubicato – dichiara il sindaco Masi – era,sino ad oggi, di proprietà del Comune di Aversa, pur insistendo sul territorio di Carinaro. L’impianto di depurazione realizzato circa quarant’anni orsono,aveva il compito di depurare le acque dei comuni di Aversa, Carinaro, Gricignano. Per vari motivi, dopo pochissimi anni dalla sua costruzione, l’impianto in questione cadde in completo disuso. Da allora l’area in oggetto si è caratterizzata per un totale abbandono. Un’incuria da cui,però,sono scaturite diverse problematiche per la vivibilità delle aree contigue alla stessa. Essendo in noi – prosegue Masi – forte la consapevolezza che occorresse porre rimedio ad una situazione che vedeva ampiamente mortificati gli abitanti della zona abbiamo sin dall’inizio della consiliatura sensibilizzato il Comune di Aversa a che lo stesso cedesse la proprietà dell’area e dell’impiantistica ivi esistente. A riguardo,debbo dire che ho riscontrato da parte del Sindaco Ciaramella, la massima apertura e collaborazione, fattori questi che purtroppo non hanno comunque semplificato di molto l’iter burocratico che, infatti partito quasi quattro anni fa, ha potuto trovare solo oggi la sua felice conclusione. Ciò a causa della risalenza ed in taluni casi dall’assenza di dati catastali essenziali ai fini della cessione. A conclusione di tutti i passaggi burocratici possiamo, però, dire che oggi per Carinaro è un giorno importante, perché il Comune attraverso l’acquisto dell’area di 12.000 m.q. potrà avviare una seria azione di riqualificazione della stessa a vantaggio dei cittadini. Mi sento di precisare – dichiara inoltre il Sindaco di Carinaro – che la somma richiesta e corrisposta di 530.000 euro ha visto l’utilizzo di soli fondi comunali e che la stessa nasce da una relazione tecnico estimativa dell’amministrazione comunale di Aversa comunque difforme dalla valutazione dell’ufficio tecnico erariale di Caserta. In merito poi – conclude Masi – alle modalità attraverso le quali debba poi svilupparsi la riqualificazione dell’area, le stesse,chiaramente, verranno definite nel civico consesso ferma restando la massima apertura da parte di questa amministrazione comunale nei confronti di quegli imprenditori locali carinaresi che tanto rumorosamente negli ultimi tempi rivendicano dialogo e collaborazione con l’Ente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico