Campania

Videopoker, operazione Gdf nel casertano

Guardia di FinanzaSempre alto il livello di attenzione da parte della Guardia di Finanza di Caserta per contrastare il fenomeno dei videopoker illegali.

I Baschi Verdi del Gruppo di Aversa hanno individuato una serie di bar e locali nei cui interni vi erano nascoste le “macchinette” adibite all’esercizio del gioco d’azzardo. Oltre ad Aversa gli interventi sono stati portati a termine, tra l’altro, a Casal di Principe, Parete, Teverola, San Cipriano d’Aversa, Casapesenna, Trentola Ducenta, Frignano e Lusciano. I finanzieri, dopo lunghi appostamenti, sono intervenuti per porre fine a quel via vai di persone che da tempo si notava nei pressi degli esercizi commerciali, alcuni dei quali individuati anche grazie a delle segnalazioni da parte di cittadini al numero di pubblica utilità ‘117’. L’operazione di servizio ha permesso il rinvenimento di 96 videopoker illegali, in parte sottoposti a sequestro penale in quanto riproducenti il gioco del poker ed in parte posti a sequestro amministrativo perché non conformi alla normativa prevista dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. I gestori dei bar sono stati denunciati a piede libero per esercizio abusivo del gioco d’azzardo. Analogo intervento è stato posto in essere anche dai Finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Mondragone, i quali hanno scoperto a Castel Volturno un locale dedito al gioco d’azzardo attraverso i videopoker. Anche in questo caso sono state sequestrate le macchinette illegali ed è stato denunciato il titolare. Nel campo delle scommesse clandestine sequestrate dal Nucleo di Polizia Tributaria a Caserta, Macerata Campania e Portico di Caserta quattro postazioni telematiche, con la denunzia di tre titolari d’esercizio e tre clienti scommettitori. Le operazioni di servizio di cui sopra si aggiungono alle altre già svolte dalla Guardia di Finanza su tutto il territorio della Provincia. Dall’inizio dell’anno numerosi sono stati già gli interventi effettuati nello specifico settore che in molti casi è sintomo di un fenomeno che rappresenta una vera e propria emergenza sociale. Sono tante, infatti, le famiglie che vengono trascinate nella morsa del gioco d’azzardo, dietro il quale si nascondono spesso gli interessi della criminalità organizzata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico