Campania

Santa Maria CV, Mattucci: “Sindaco desaparecido”

Dario MattucciSANTA MARIA CAPUA VETERE (Caserta). Per legittime esigenze di trasparenza occorre acquisire i verbali di gara e gli atti di aggiudicazione dei servizi sociali ad un duopolio consortile che ha di fatto escluso dal mercato ogni altra realtà cooperativa.

Rispetto al monopolio rappresentato dalla gestione della cooperativa Icaro, partner unico nella precedente gestione, oggi si riscontra l’accesso a Palazzo Lucarelli del Consorzio Agape, che in soli pochi mesi è riuscito a consolidarsi in misura sorprendente nella gestione dei servizi sociali del territorio. Dal segretariato sociale all’assistenza domiciliare agli anziani, dai centri aggregativi al sostegno alla genitorialità, fino all’aggiudicazione di servizi finanziati con misure Por Campania sulla partecipazione femminile al mercato del lavoro. Stiamo parlando di servizi aggiudicati per quasi due milioni di euro in un settore delicatissimo, come quello dei servizi sociali, dove si registra sovente l’inadeguatezza a fornire risposte ai bisogni anche più elementari dei cittadini. L’Amministrazione ha il dovere di relazionare dettagliatamente sulle spese effettuate, sui servizi effettivamente erogati al cittadino e sul livello di soddisfazione di quest’ultimo, sull’efficienza dei partner consortili, sui meccanismi di aggiudicazione dei servizi; i silenzi dell’Amministrazione su questo tema come sui centri commerciali al Tabacchificio o al Mulino Parisi e sull’attività edilizia in genere, sul nuovo contratto con la Geoeco e sui costi scandalosi del servizio di gestione dei rifiuti destano nell’intera cittadinanza molte preoccupazioni che abbiamo il dovere di recepire e rappresentare, soprattutto di fronte al letargo di un sindaco “desaparecido” e di un consiglio comunale che sembra essere stato esautorato, visto che non si convoca più da tempo immemorabile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico