Campania

Santa Maria C.V., Di Vilio (Pdl): “Giudicianni come Prodi!”

Giancarlo GiudicianniSANTA MARIA CAPUA VETERE (Caserta). Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del coordinatore cittadino del Pdl Gerardo Di Vilio in merito alla coalizione politica guidata da Giancarlo Giudicianni.

“Se è vero, come è vero, che la politica è l’arte di governare perseguendo l’interesse e la tutela di una collettività, è anche vero quindi che a Santa Maria Capua Vetere la politica non esiste perseguendo, i singoli, solo interessi di parte tutelandone il tornaconto. Con l’ennesimo balletto di uomini e deleghe, il sindaco è stato in grado di far comprendere alla città che nulla è cambiato rispetto al passato e che nulla sino ad oggi è stato fatto, programmato e prodotto per la città. Tutto questo conferma oggi quanto affermavamo lo scorso anno in campagna elettorale: la coalizione Giudicianni rappresentava la fotocopia della coalizione Prodi: un coacervo di anime e soggetti uniti solo da interessi di parte, poltrone e gestione assoluta del potere. Prodi, per queste ragioni, è andato anzitempo a casa consento all’Italia di rialzarsi. Stessa sorte tocca oggi a Giudicianni che, con un atto di dignità umana e politica, dimettendosi, consentirebbe anche a questa città di rinascere. Sono certo, però, che tale atto di dignità il sindaco non lo farà registrare. Sono altrettanto certo, però, della dignità politica della coalizione Chirico, confermate ove ve ne fosse stato bisogno dalle dichiarazioni stampa di Nicola Leone ed Edgardo Olimpo, che non farà mancare il proprio sostegno al voto della mozione con la quale si chiederà la sfiducia per consentire a questa città di liberarsi di uno scomodo e dannoso governo rappresentato dai soliti noti. Il Popolo della Libertà rimarca e ribadisce la propria autonomia rimanendo fedeli ai propri valori, custodi del largo consenso elettorale delle politiche, proponendosi come unica valida alternativa per rilanciare le sorti politiche, economiche, sociali, produttive, culturali, storiche ed intellettuali di Santa Maria”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico