Campania

San Nicola, sindaco attacca quotidiano sul caso Papa

Angelo Antonio PascarielloSAN NICOLA LA STRADA (Caserta). Nel corso della cerimonia di intitolazione del II° Circolo didattico di Via Einaudi alla splendida figura di Giovanni Paolo II, al quale è stato tolto volutamente l’appellativo di “Papa”, il sindaco Angelo Antonio Pascariello, durante la sua allocuzione, ha attaccato frontalmente un quotidiano locale, …

…colpevole solo di aver espresso liberamente e democraticamente il proprio pensiero in materia, cioè che è stato un errore aver eliminato l’appellativo di “Papa”, così facendo si eliminano tutti i riferimenti alle nostre radici cattoliche. L’astio del primo cittadino nei confronti di tutti coloro che non si attengono al “pascariello pensiero”, è cosa risaputa. Mi tornano in mente le grandi aperture del pensiero cinese, di come esso venga portato ad esempio nel mondo per la sua democrazia e di come si stanno comportando nei confronti di quei sovversivi e rivoluzionari dei monaci buddisti e del Dalai Lama, reo di voler salvaguardare millenni di cultura tibetana. Ciò che fa paura è che nessuno consigliere di opposizione ha inteso prendere la parola per difendere le nostri radici cristiane e si che la domenica mattina vanno regolarmente tutti alla Santa Messa. Dei consiglieri di maggioranza non parliamo neppure. Attualmente, è in costruzione in via Manzoni una scuola materna. Per la “par condicio”, a questo punto, il sindaco deve intitolare la scuola a qualche IMAM mussulmano, omettendo naturalmente l’appellativo religioso di IMAM. Ma riuscirà a trovarne uno come Giovanni Paolo II°, che, come ha tenuto a precisare Benedetto XVI, ha “poteri sovrannaturali” ? Scommetto che non riuscirà a trovarne neppure uno. Comunque, la Gazzetta di Caserta non si allineerà al “pascariello pensiero” e continuerà a scrivere ciò che ritiene giusto. Se fosse per il primo cittadino, la Gazzetta dovrebbe parlare solo attraverso la pubblicazione dei suoi comunicati stampa. Alla faccia della democrazia. Comunque, entro il prossimo 31 agosto verrà consegnata all’amministrazione comunale il nuovo plesso, frutto della nuova convenzione stipulata tra l’Amministrazione Comunale e le imprese Delta Costruzione & C. srl e Landolfi e Traettino srl, impegnate nell’esecuzione dei lavori per la realizzazione della scuola materna in Via Manzoni, ed ha approvato il nuovo progetto architettonico per la realizzazione del complesso scolastico in zona C1. Nella precedente convenzione le citate società si impegnavano a cedere un’area e a realizzare le strutture e gli impianti di una scuola materna in zona C1, di due sezioni, ad eccezione degli arredi. L’accordo stipulato in data 28 febbraio e sottoscritto dall’ing. Lorenzo Vallone, responsabile U.T.C., dall’ing. Francesco Esposito, responsabile del settore AA.MM.CC. ed edilizia scolastica, dall’arch. Lorenzo Magnifico, assessore alla Cultura ed Edilizia Scolastica, dall’ing. Enrico Landolfi, rappresentante della Delta Costruzioni e dal dott. Luigi Traettino, rappresentante della Landolfi e Traettino srl, prevede l’ampliamento del numero di sezioni della scuola portandole da 2 a 3. La variazione è stata richiesta dall’Amministrazione Comunale per sopraggiunte esigenze e necessità e non richiede modifiche all’impianto strutturale dell’edificio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico