Campania

San Nicola, rifiuti: riaperti i due centri di raccolta

 SAN NICOLA LA STRADA (Caserta). In considerazione della chiusura dell’impianto per lo smaltimento dell’umido di Avellino, il sindaco Angelo Antonio Pascariello si è visto costretto ad emettere l’ordinanza n. 39 del 18 aprile 2008 …

…con la quale ha ordinato la chiusura temporanea delle due postazioni ecologiche, site in Via E. Fermi e Via L. D’Andrea, per i giorni di sabato 19 e lunedì 21 aprile 2008, chiedendo ai cittadini di conferire i rifiuti esclusivamente presso i cassonetti stradali presenti sul territorio. Una volta riaperto l’impianto di smaltimento dell’umido di Avellino, Pascariello ha fatto riaprire le due stazioni ecologiche. Nonostante il sindaco abbia pubblicamente ringraziato i suoi concittadini per la collaborazione prestata in questo periodo in maniera tangibile, dobbiamo sottolineare che in alcune zone della città sono ricomparsi i sacchetti della spazzatura abbandonati da cittadini assolutamente incivili che offendono, con i loro comportamenti, la stragrande maggioranza di cittadini che vogliono contribuire a dare una mano, affinché il Comune di San Nicola la Strada, a differenza di molti altri, riesca a superare la fase emergenziale legata alla raccolta rifiuti. Dalle ore 6.00 alle ore 12.00 sono migliaia i sannicolesi che si recano nelle due stazioni ecologiche a gettare i sacchetti della immondizia. Moltissime casalinghe, tutti i giorni, inforcano la loro bicicletta e con i sacchetti nel portapacchi compiono un gesto civilissimo che va elogiato, a differenza di coloro i quali, invece abbandonano i sacchetti per strada, come nella strada alle spalle dell’hotel Serenella e nei pressi della villetta comunale Matilde Serao. Nel frattempo, le due postazioni hanno riaperto con alcuni opportuni accorgimenti tra cui la sostituzione dei cassoni scarrabili con cassonetti stradali, che saranno svuotati quotidianamente dalla Ditta Jacta Iacorossi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico