Poggiomarino - Terzigno

San Nicola, il 19 aprile si inaugura la Farmacia Comunale

FarmaciaSAN NICOLA LA STRADA (Caserta). Le farmacie comunali rappresentano in Italia circa il 20 per cento del totale delle farmacie italiane. La prima farmacia municipale risale al 1903 a Reggio Emilia e aveva lo scopo di distribuire farmaci gratuitamente ai più poveri.

Oggi, per quel che riguarda i prezzi dei farmaci non è più così poiché tutto è regolato dalla legge. Dunque, non c’è alcuna differenza tra una farmacia privata ed una comunale, però le farmacie comunali potrebbero fornire più servizi, sfruttando il budget comunale, investendo il guadagno. Sabato 19 aprile il sindaco Angelo Antonio Pascariello, con inizio alle ore 16.30, inaugurerà la prima farmacia comunale che ha sede in Via Le Taglie, zona periferica lungo la via Appia che conduce a Maddaloni. Trova così applicazione quanto deliberato dal consiglio comunale del 28 novembre 2006 e cioè l’adesione al “Consorzio per la gestione di Farmacie Comunali” per l’apertura di una farmacia comunale. Nel corso di quell’assise venne decisa l’adesione al consorzio versando una somma di mille euro. La società mista denominata “Inco.Farma SpA”, è costituita tra il “C.I.SS. Consorzio Intercomunale Servizi Socio Sanitari” dell’ing. Domenico Semplice e la SOC.I.GE.SS. S.p.A. a prevalente capitale privato, in persona del legale rappresentante pro tempore Lorenzo Di Iorio. Detta società ha per oggetto la gestione delle Farmacie nella titolarità dei Comuni aderenti al Consorzio, comprendente la vendita di specialità medicinali, prodotti galenici, prodotti farmaceutici, veterinari, omeopatici, presidi medico-chirurgici, articoli sanitari, alimenti per la prima infanzia, prodotti dietetici speciali, complementi alimentari, prodotti apistici, integratori alla dieta, erboristeria, apparecchi medicali ed elettromedicali, cosmetici ed altri prodotti di cui è consentita la vendita in farmacia secondo le vigenti disposizioni di legge. Nell”oggetto aziendale rientrano anche: tutte le attività strumentali e/o complementari a quelle sopra indicate ivi compresi l”acquisto, la vendita, la permuta, il noleggio, la manutenzione e la riparazione degli immobili, delle opere, degli impianti, dei macchinari, degli automezzi e di altri beni mobili in genere e in ogni caso sempre e comunque afferenti e/o complementari alle attività sopra indicate. I comuni consorziati sinora sino; Castel Volturno, Gricignano di Aversa, Sant’Arpino, Palma Campania, Terzigno, Poggiomarino e Roccabascerana in provincia di Avellino. Con questa adesione le farmacia a San Nicola diventano cinque, di cui due nel centro storico cittadino e tre in periferia, assicurando in tal modo la piena utilizzabilità al fabbisogno della collettività. Inoltre, potrebbe crearsi quell’effetto competitivo che porterà all’abbassamento dei prezzi dei medicinali cosiddetti da banco. Tra le tante iniziative e servizi collegati a questa nuova istituzione c’è anche la consegna a domicilio dei farmaci nel territorio comunale. Tale servizio è rivolto esclusivamente a persone residenti o domiciliate nell’ambito del territorio comunale che non abbiano possibilità di recarsi presso qualsiasi esercizio farmaceutico esistente nel territorio comunale, pertanto persone invalide, anziane, disabili e malati cronici non accuditi. E’ prevista, inoltre, la promozione commerciale con l’individuazione di prodotti di uso comune a carattere sanitario da vendere a prezzo ridotto per contrastare la diffusione di patologie in soggetti a rischio o svantaggiati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico