Campania

Parete, il Pdl espugna una roccaforte della sinistra

BerlusconiPARETE (Caserta). A Parete il Pdl diventa il primo partito cittadino, affossando la storica supremazia del centrosinistra nella cittadina.

Domenica 13 e lunedì 14 aprile hanno votato 5163 elettori per il Senato e 6049 per la Camera. Al Senato il Pdl ha distanziato il Pd di 732 voti, mentre alla Camera di ben 1007. Nel dettaglio, il Pdl ha conseguito 2245 voti al Senato, seguito dai 1713 del Pd, dai 234 dell’Italia dei Valori, dai 222 dell’Udc, dai 106 della Sinistra Arcobaleno, dai 103 dei socialisti, dai 63 de La Destra, mentre i restanti partiti hanno oscillato tra i 10 e i 30 voti. Alla Camera: Pdl 2973, Pd 1966, Udc 264, Idv 246, Socialisti 138, Sinistra Arcobaleno 127, La Destra 57. Va sottolineato il dato di quest’ultima formazione, del duo Storace-Santanché, che senza avere una rappresentanza politica nella cittadina, ha ottenuto un buon risultato. Forse qualcuno tenta di costruire una forza di destra a Parete per le prossime campagne elettorali provinciali, regionali e comunali, dando voce a tutti coloro che non si riconoscono più in An? Forse l’obiettivo è di creare un’alternativa a chi non ha accettato la decisione di Fini di far confluire An nel Pdl e di sciogliere il partito ad ottobre? Buon risultato anche per i giovani della Sinistra Arcobaleno che, pur delusi dal dato nazionale, possono ben sperare di continuare la propria azione, consapevoli che i 106 voti al Senato e i 127 alla Camera possono essere determinanti alle prossime comunali. Si apre, dunque, una nuova fase politica anche a Parete, sulla scia del processo di cambiamento in campo nazionale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico