Napoli Prov.

Marigliano, Sodano chiude campagna della Sinistra

il comizio di Sodano a Marigliano (Na)MARIGLIANO (Napoli). Una chiusura di campagna elettorale che ha segnato l’inizio di una progettualità nuova e, soprattutto, a lungo termine.

Questo il senso della manifestazione “Meridione: cosa pubblica o cosa nostra?” svoltasi nella sala consiliare di Marigliano lo scorso 8 aprile, ad un mese esatto dalla presentazione della campagna elettorale. Presenti all’incontro tre degli esponenti di spicco della compagine di Bertinotti: Arturo Scotto, Tommaso Pellegrino (candidati alla camera per la circoscrizione Campania1) ed il capolista al Senato nella circoscrizione Campania Tommaso Sodano. I tre candidati hanno puntato l’accento soprattutto su quelle che sono le questioni più rilevanti per il Meridione: la disoccupazione, la lotta alla criminalità (indicata come il “nuovo antifascismo per la nuova sinistra”), la moralità nella politica. Soprattutto, però, i tre esponenti de “La Sinistra l’Arcobaleno” si sono soffermati sull’importanza del voto come strumento di reale svolta rispetto ad una politica che si è rivelata debole o fallimentare nell’affrontare direttamente i punti nodali della crisi nel Mezzogiorno d’Italia. Un elemento di novità è stato la presenza come coordinatrice dei lavori dell’operatrice sociale Rita Lombardi, la quale ha preannunciato uno stretto sodalizio tra la Sinistra Arcobaleno Mariglianese e gli operatori del terzo settore, sodalizio che si estrinsecherà anche in una manifestazione pubblica che metterà a confronto intelligenze diverse su un tema scottante come il welfare. Un impegno che è stato ribadito in una nota anche dalla cooperativa sociale Ottavia, la quale ha preso una forte posizione di appoggio alla Sinistra l’Arcobaleno ed in particolar modo al senatore Tommaso Sodano. La cooperativa ha stilato un decalogo della buona politica, condiviso in pieno dal senatore pomiglianese: priorità della questione morale; lotta alla criminalità organizzata; riduzione degli sprechi e difesa delle risorse pubbliche (come l’acqua); ridare dignità ai lavoratori combattendo lavoro nero e precariato; risollevare il livello dell’istruzione a tutti i livelli; migliorare le leggi sull’immigrazione; elaborare misure alternative alla detenzione; intervenire su pensioni, salari e sussidi; eliminare l’influenza politica dagli incarichi dirigenziali in strutture pubbliche; garantire l’equità nei mass media.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico