Campania

La Brambilla a Napoli per “difendere il voto”

Brambilla con Di CaterinaCASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli). “Come capolista avremo una giovane donna incinta di 7 mesi che indosserà nei giorni dello scrutinio una maglietta con su scritto: ‘io e mio figlio difensori del Voto’”.

Così il Circolo della Libertà di Castellammare di Stabia ha presentato, durante la manifestazione tenutasi all’Hotel Ramada di Napoli a cui ha partecipato Michela Vittoria Brambilla, la propria lista dei “difensori del voto”. “Sono state tantissime le persone – ha spiegato Antonio Sicignano, vicepresidente regionale dei Circoli della Libertà nonché presidente del circolo stabiese – che hanno insistito affinché fossero ricomprese nella lista dei difensori del voto. Ebbene, noi abbiamo stilato una lunga lista di persone, ed, atteso il grande valore simbolico, abbiamo deciso di nominare una capolista, ovvero una donna in gravidanza che nonostante tutto ha insistito non poco affinché a Lei ed al suo bambino fosse concesso di partecipare in prima persona a quella grande rivoluzione liberale che si compirà il 13 e 14 aprile prossimo”. Ha concluso Sicignano: “Oggi votare Pd significa votare la famiglia Bassolino. Perché nelle loro fila, e precisamente nella lista del senato, è candidata Anna Maria Carloni, moglie del nostro governatore. Così come sono sempre loro – ha aggiunto – che sono andati nei vari comuni governati dal centrosinistra a lodare le varie amministrazioni locali. Dimenticando che se ora si parla di emergenza rifiuti è anche grazie al contributo degli amministratori locali del centrosinistra che non sanno nemmeno da che parte inizia la differenziata. Pensate che Nicolais è venuto nella città in cui vivo, Castellammare di Stabia, a fare i complimenti al Sindaco per l’esemplare modo in cui governa il territorio. Ebbene, Castellammare, secondo le statistiche, è la città della Campania con il maggio tasso di disoccupazione. Se questo è il modello di amministrazione che hanno per l’Italia siamo rovinati”.

La Brambilla a NapoliL

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico